Battibecco tra il sindaco Brugnaro e lo studente per nulla intimorito

Battibecco tra il sindaco Brugnaro e lo studente per nulla intimorito
Un dibattito vivace quello tra i giovani del Coordinamento studenti medi di Venezia e il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro nel corso di un incontro sulla città metropolitana Ad una domanda di un ragazzo il primo cittadino ha risposto invitandolo ad uscire per approfondire l'argomento. Ne è scaturito un divertente teatrino, con lo studente per nulla intimorito dalla scaramuccia verbale.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 23 Novembre 2016, 21:59






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Battibecco tra il sindaco Brugnaro e lo studente per nulla intimorito
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2016-11-24 23:47:36
....quelli che gridano allo scandalo sono quelli che NON lo avrebbero permesso......a....casa loro....poiche' la coercizione dialettica e fisica la hanno inventata loro....salvo poi a fare le vittime....!
2016-11-24 19:13:39
alla losca riunione pd gli avrebbero tolto il microfono!
2016-11-24 19:00:18
Sono convinto che gli studenti leggano, leggano molto di più di qualche sparuto partecipante al forum che invece di entrare sul merito del dibattito delle richieste fatte e dell'atteggiamento del sindaco spara le solite retoriche su partiti, sindacati e carriere varie. La colpa è sempre di scappa e non risponde fare politica vuol dire prima di tutto confrontarsi sulle idee, sul rispetto delle idee, sulla perseveraqnza sul convincimento. Se un ragazzo di 13-14 anni non riceve una risposta e viene minacciato di uscire per dirimenre la questione, non so nella vostra lingua, gerho, cosa vuol dire "ndemo te speto fora" a venezia era palese il voler dirimenre le questioni con la forza, come fanno certi interlucutori che rispondono, scrivono con la pancia, finchè scrivono e partecipano all'etereo e nascosto forum nulla di male (si fa per dire) ma mi chiedo cosa insegnano ai loro figli? non tutte le idee sono rispettabili, dipende molto dai punti di vista e dalla cultura che uno ha, ascoltare il proprio interlocutore anche se non si è d'accordo è cultura conoscenza democrazia, sapere. Saper come la pensano gli altri serve per migliorarci.
2016-11-24 18:47:09
Bravo studente, altro che sto sindaco del piffero.
2016-11-24 18:27:51
E perché dovrebbe aver timore, sa perfettamente che gli è permesso tutto e invece di essere al fresco è lì a sfidare l'autorità. Provi a farlo in un Paese dove c'è uno Stato e una Magistratura con la maiuscola!