Morto il collega Luca Miani, una vita dedicata allo sport. Il tweet del sindaco di Venezia

PER APPROFONDIRE: giornalista, luca miani, morto, sport, ussi
Morto il collega Luca Miani, una vita dedicata allo sport. Il tweet del sindaco di Venezia
Il  giornalista Luca Miani  si è spento questa sera, mercoledì 23 ottobre, alla clinica Giovanni XXIII di Monastier (Tv), dopo una malattia che non lo ha mai intaccato nella sua passione: scrivere di sport. Fino all'ultimo ha dato tutto per il Gazzettino, vivendo il lavoro come una possibile medicina che, se non ha potuto fargli vincere la guerra contro il male nel fisico, almeno gli ha sicuramente dato un supplemento di forza in più per combattere le dure battaglie.

Aveva 59 anni, lascia la moglie Francesca e una figlia d 5 anni.

Veneziano di Santa Croce aveva iniziato a collaborare per la redazione di Venezia de Il Gazzettino fino a diventare redattore e responsabile delle pagine sportive locali.  Seguiva soprattutto il Venezia Calcio, al Penzo la sua presenza era immancabile. E di stagioni ne ha vissute tante, con i lagunari. E' stato un cronista che viveva in modo pieno la sua passione, calato nelle varie realtà cittadine.

Era stato a lungo presidente dell'Unione Stampa Sportiva Italiana (Ussi) di Venezia ed era attualemnte consigliere nazionale, era anche fiduciario dellAssostampa veneziana e nel direttivo del Sindacato giornalisti veneto.

Alla famiglia le condoglianze di tutta la redazione de Il Gazzettino. I funerali si terranno lunedì 28 ottobre alle ore 11 nella chiesa parrocchiale dei Santi Gervaso e Protasio a Carpenedo.

IL CORDOGLIO DI LUCA ZAIA
«Scrivere e raccontare lo sport con la maestria e il garbo di Luca va oltre l'aspetto puramente giornalistico. Ha scritto di sport ma, facendolo, ha anche raccontato capitoli di vita veneziana, palesata attraverso la descrizione di partite, la scoperta di volti e persone oltre che di atleti. Il suo bel modo di fare giornalismo sportivo mancherà a tutti». Così il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, esprime il suo cordoglio per la prematura scomparsa del giornalista sportivo veneziano Luca Miani. «Miani - aggiunge - ha attraversato con il suo lavoro 30 anni di vita sportiva Veneziana. Sono certo che è anche grazie alle sue cronache che molti veneziani, giovani e meno giovani, si sono appassionati allo sport e, magari, hanno cominciato a praticarne uno».

MARTELLA, ERA CAPITANO CRONISTI SPORTIVI
«Luca Miani è stato per oltre 30 anni il capitano di tutti i cronisti che quotidianamente raccontano lo sport veneziano. L'uomo più rappresentativo di un settore giornalistico che non produce solo resoconti di partite ed eventi, di trionfi e delusioni, ma che ci porta a conoscere e condividere tante vicende umane e sociali di un intero territorio». Così il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega all'Informazione e all'Editoria, Andrea Martella, commentando la notizia della scomparsa del giornalista sportivo veneziano Luca Miani. «La sua scomparsa - sottolinea - corrisponde in questo senso ad una perdita collettiva. Rivolgo il mio cordoglio ai suoi cari, alla sua famiglia professionale che è Il Gazzettino, ai colleghi e agli amici tutti di Luca. Grazie per il prezioso servizio, terminato davvero troppo presto».


Il tweet del sindaco di Venezia Luigi Brugnaro

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 23 Ottobre 2019, 21:43






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Morto il collega Luca Miani, una vita dedicata allo sport. Il tweet del sindaco di Venezia
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-10-24 15:13:16
Ho lavorato con lui in gioventù e ne ho un ottimo ricordo. Condoglianze ai familiari.
2019-10-24 07:23:37
§§ R.I.P. E condoglianze alla famiglia anche da parte mia.
2019-10-23 22:17:00
Un abbraccio ai familiari