Fa i fanali all'auto lenta: aggredita e minacciata col coltello da un minore

Giovedì 1 Febbraio 2018
40
MESTRE - Verso l’una di ieri, gli agenti delle volanti hanno sedato una lite sfociata per futili motivi di viabilità, tra i litiganti un minorenne di sedici anni armato di coltello. Erano le 13.35 quando alla sala operativa della Questura è arrivata una richiesta di intervento da parte di una automobilista di 48 anni: la donna ha raccontato di aver iniziato a litigare con i passeggeri di un'altra vettura. Un diverbio banale, iniziato con un colpo di fanali alla vettura che la precedeva lentamente, sulla corsia di sorpasso, uno "spostati che devo superarti" che, nel codice non verbale degli automobilisti in genere non rappresenta né un affronto né una provocazione.

E invece i passeggeri dell'altra vettura si sono a dir poco indispettiti, hanno costretto la donna a fermarsi e l'hanno ingiuriata e minacciata. Non solo, uno dei passeggeri si era scatenato con veemenza contro la donna, arrivando a minacciarla con un coltello. Il fatto grave, che deve stimolare una riflessione, è che ad aggredire la donna con maggiore violenza sia stato un minorenne che,sentite le parti e avvisati i genitori, è stato denunciato per minaccia aggravata e violazione in materia di armi. Solo l'arrivo sul posto della polizia ha permesso che la situazione non degenerasse. Ultimo aggiornamento: 15:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA