Sabato 11 Agosto 2018, 09:30

Addio Stefano. Maresciallo dell'aeronautica stroncato a 50 anni dalla leucemia

Addio Stefano. Maresciallo dell'aeronautica stroncato a 50 anni dalla leucemia

di Lucio Piva

PIANIGA - Dal dramma provocato dal radon e dall'amianto nelle viscere del Venda a quello causato dall'uranio impoverito negli scenari bellici più cruenti dell'Europa e del mondo. L'Unione sottufficiali di Abano da sempre in prima linea nel reclamare il riconoscimento dei decessi per causa di servizio dei tanti militari uccisi nel bunker dei veleni, porta ora all'attenzione delle istituzioni una nuova tragedia che colpisce l'aeronautica militare. È infatti deceduto in una struttura sanitaria di Mestre, dove è stato sopraffatto da una gravissima forma di leucemia, Stefano De Gasperi, 50 anni, sposato, padre di un bimbo di 12 anni, per anni in servizio all'estero con il grado di maresciallo dell'aeronautica. 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Addio Stefano. Maresciallo dell'aeronautica stroncato a 50 anni dalla leucemia
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-08-11 10:08:23
Dica grazie a Mattrella che allora era ministro della difesa,e sapeva che i nostri ragazzi usavano l'uranio impoverito, vogliamo fare chiarezza? lo dobbiamo innanzitutto ai nostri militari e alle loro famiglie, lo dobbiamo a tutti gli Italiani. l'allora ministro della Difesa negava sia l'uso dei proiettili che la relazione con le malattie.Oggi è presidente.