Sabato 13 Ottobre 2018, 20:54

Brugnaro-bis, la Lega detta le condizioni per le amministrative del 2020

PER APPROFONDIRE: brugnaro, elezioni, forcolin, lega, sindaco, venezia
Il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro con il governatore Luca Zaia

di Alvise Sperandio

VENEZIA - Un’alleanza sin dal primo turno tra il sindaco Luigi Brugnaro e la Lega alle amministrative del 2020 è tutt’altro che un’idea: anzi, è un’ipotesi su cui le parti lavorano alacremente sotto traccia. «E’ possibile purché la Lega non sia relegata tra le varie ed eventuali», ha detto ieri il vice presidente della Regione Gianluca Forcolin, a margine dell’inaugurazione della nuova casa di riposo Ca’ dei Fiori di Quarto d’Altino.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Brugnaro-bis, la Lega detta le condizioni per le amministrative del 2020
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-10-16 00:49:35
Se il dott. Brugnaro si sente così capace di aver soddisfatto i bisogni dei cittadini tanto da candidarsi un'altra volta, le consiglio di togliersi dalla scena all'apice del successo come fa un buon attore o cantante e tornare a ricongiungersi alla sua famiglia e alle sue holding e fare un po' più sport che tanto fa bene e non far correre i vigili al posto suo.
2018-10-15 11:45:19
l'attuale sindaco disposto a comprare chiunque e comunque, con i soldi pubblici regalando careghe delle partecipate, pur di rimanere a galla!... A CASA!!!...
2018-10-14 13:22:18
Un’alleanza Lega — Brugnaro non è concepibile ovvero farà perdere molti voti leghisti. Brugnaro non è credibile in quanto è andato contro il referendum per la separazione Venezia/Mestre. Tale referendum era unico in quanto, nei referendum passati erano i veneziani che volevano la separazione; ora sono gli abitanti di Mestre e di Venezia che si sono accorti che le due città sono diverse e quindi hanno bisogno di un sindaco dedicato a ciascuna Città la
2018-10-14 12:19:11
Brugnaro aveva giurato alla Lega che in caso di vittoria, grazie all'appoggio dato dagli elettori leghisti, avrebbe garantito il referendum sulla separazione. Dopo appena un anno Brugnaro si e' rimangiato la parola data, pertanto non merita piu' alcun appoggio. Niente accordo con chi non mantiene le promesse.
2018-10-14 10:05:08
No, un'alleanza tra Brugnaro e Lega no! La Lega salvi piuttosto Venezia da Brugnaro. Il sindaco che ha dato la città in pasto agli stranieri, soprattutto cinesi e bengalesi, che l'ha degradata da città unica al mondo, patrimonio mondiale dell'Unesco, a centro storico di un'inesistente città metropolitana che se la sta divorando, come la mantide divora il maschio che l'ha fecondata. Che si dice allarmato dell'abnorme afflusso turistico e concede a catene alberghiere estere di costruire dormitori in prossimità della stazione di Mestre. Che parla di sicurezza ma gli unici vigili si vedono a Piazzale Roma a tentare di rendere meno caotico l'afflusso dei gitanti, in Piazza San Marco, perché noblesse oblige, o a beccare col telelaser i barchini per far cassa. Che ha in mente affari d'oro bonificando i Pili a spese dei contribuenti, dove inevitabilmente sorgeranno altri alberghi per pendolari. Basta?