Si sveglia alle 5 e trova la casa sottosopra: i ladri avevano narcotizzato tutti e razziato indisturbati

Mercoledì 18 Maggio 2022 di Melody Fusaro
Ladri in casa a Spinea
1

SPINEA - Narcotizzati e derubati di tutto, anche della borsa che era sul comodino. «Non abbiamo più niente, ci hanno portato via tutto». Un lavoro da professionisti il furto avvenuto l'altra notte in via Grossi a Spinea. Vittima una famiglia che era nel bel mezzo del sonno e non si è accorta di ciò che stava succedendo: i ladri hanno agito mentre loro stavano dormendo.

Racconta la vittima, Savina Gianolla: «Intorno alle 5 del mattino mio figlio si è alzato per andare al lavoro ed ha trovato la casa completamente sottosopra, così ha svegliato me e mio marito. I ladri avevano aperto tutti i cassetti e gli armadi, sia al piano di sopra sia a quello di sotto. Un disastro. La cosa incredibile è che sono entrati persino nella mia camera e io non mi sono accorta di nulla». Ladri che non sono andati molto per il sottile: hanno scassinato finestra e controfinestra e, con ogni probabilità, hanno spruzzato qualche narcotico perché la donna e la sua famiglia non si svegliassero.

«Mi sono alzata con un po' di emicrania, e io non soffro di mal di testa. È probabile quindi che ci abbiano dato qualcosa. Hanno fatto danni ovunque e, tra i gioielli e i contanti, hanno rubato circa diecimila euro. Adesso non ho più nulla, neppure i soldi per pagare le bollette». Motivo per cui la donna è andata ieri in municipio a chiedere aiuto alla sindaca di Spinea Martina Vesnaver, anche se difficilmente il Comune può aiutare anche le vittime dei furti.«Questi ladri - continua la donna - sono sicuramente dei professionisti, non sono dei banditi improvvisati». Prova ne è che, con le stesse modalità, sono riusciti a entrare e svaligiare due appartamenti della stessa strada.


 

Ultimo aggiornamento: 19:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci