Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Piazza Mazzini, nuova rissa con accoltellamento tra bande: due feriti

Lunedì 30 Maggio 2022 di Giuseppe Babbo
Una rissa in piazza Mazzini a Jesolo
4

JESOLO - Due feriti, uno dei quali accoltellato. È il bilancio della rissa avvenuta sabato notte in piazza Mazzini dove almeno sei persone, tutti cittadini stranieri, sono venuti alle mani. Lo scontro è accaduto attorno alle 2 nei pressi di via Nievo. Qui, le due opposte fazioni hanno iniziato a discutere animatamente fino ad arrivare una sorta di regolamento di conti. I contendenti in poco tempo sono passati dalle parole ai fatti, dando vita a una violenta rissa. Il tutto correndo da una parte all'altra di piazza Mazzini, passando anche tra i plateatici di hotel e locali. Tra calci e pugni è spuntato anche un coltello con il quale è stato colpito uno dei soggetti coinvolti nello scontro. Due alla fine i feriti, uno per gruppo, trasferiti al pronto soccorso di Jesolo e San Donà: nessuno dei due è grave. Ancora da chiarire il motivo che ha dato il via allo scontro. Inizialmente una delle ipotesi era quella del regolamento di conti per questioni legate allo spaccio di droga, una tesi che però al momento non trova riscontri dagli accertamenti avviati dai carabinieri intervenuti sul posto. Non è escluso che tutto possa essere partito per futili motivi, tanto più che i contendenti prima della zuffa avrebbero esagerato con l'alcol.


INDAGINI
In ogni caso a fare luce su quanto successo saranno le indagini degli stessi uomini dell'Arma, che stanno raccogliendo testimonianze e visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona. Al momento non risultano denunce. Quella di sabato scorso è la prima rissa della stagione, mentre va segnalato che sempre sabato ma attorno all'una, a impedire un altro scontro tra due gruppi di giovani sono stati gli agenti della polizia locale che presidiavano piazza Mazzini. Durissima la reazione del consigliere comunale Venerino Santin, albergatore che più volte ha segnalato i problemi di sicurezza. «Nel primo fine settimana di grandi presenze attacca si registra subito una rissa con accoltellamento. Cosa succederà più avanti? Serve coraggio per ripensare tutta questa zona, serve una ferma condanna da parte di tutti i candidati a sindaco. Stiamo dando un'immagine pessima ai nostri ospiti. Valutare la possibilità di chiudere piazza Mazzini a una certa ora può essere una soluzione». Il sindaco Valerio Zoggia, informato dell'accaduto, ha risollecitato l'immediato arrivo degli aggregati estivi per le forze dell'ordine. «Quanto accaduto è grave commenta fortunatamente i feriti sono lievi. Abbiamo previsto dei controlli specifici con i vigili urbani e intensificheremo la presenza degli steward, ma servono da subito i rinforzi». A proposito di sballo, in via Bafile sempre sabato notte, il 118 ha soccorso un giovane collassato a terra per un mix di alcolici.
 

Ultimo aggiornamento: 31 Maggio, 10:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci