Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ladri e rapinatori in azione di notte a Jesolo: via abiti e portafogli incustoditi, calciatore in vacanza minacciato con il coltello

Domenica 19 Giugno 2022 di F.Cib.
Jesolo, movida e rapine
1

JESOLO - Stava per rubargli portafogli e cellulari approfittando del fatto che avevano lasciato incustoditi gli abiti per andare a farsi un bagno notturno. Scoperto, è stato bloccato e poi arrestato dalla polizia per tentata rapina impropria. Il fatto è accaduto la scorsa notte, nel tratto di spiaggia antistante piazza Mazzini. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, un gruppo di giovani aveva deciso di lasciarsi andare nel più classico dei bagni di mezzanotte, approfittando anche delle temperature molto gradevoli anche nelle ore più buie. Solo che qualcuno di malintenzionato ne stava per approfittare. Mentre loro stavano, infatti, tranquillamente nuotano, un magrebino si è avvicinato al posto in cui avevano lasciato gli abiti, i portafogli ed i documenti, iniziando a frugare con l'intenzione di portarsi via quanto possibile. Solo che i ragazzi se ne sono accorti, sono risaliti sulla battigia ed hanno affrontato il manigoldo, che ha reagito. I giovani si sono fatti forza e, mentre uno chiamava la Polizia, gli altri tenevano fermo il magrebino. All'arrivo della volante, l'uomo, che in tasca aveva un piccolo coltello, è stato arrestato per tentata rapina impropria.


Un altro episodio sarebbe successo nella stessa notte, in piazza Mazzini. Un giovane, calciatore tedesco in vacanza a Jesolo con altri suoi colleghi, sarebbe stato affrontato alle spalle e, sotto la minaccia di un coltello, sarebbe stato costretto a consegnare i valori in oro ed il denaro che aveva in tasca. Un episodio inquietante, che al momento non risulterebbe tra i fatti denunciati alle forze dell'ordine.

 

Ultimo aggiornamento: 11:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci