Jesolo. Falsi certificati ai pazienti no vax rilasciati dal medico dell'Ulss. Il servizio choc al Tg1

Venerdì 3 Dicembre 2021 di Giuseppe Babbo
Servizio choc al Tg1: il dottore di Jesolo che rilascia falsi certificati per evitare il vaccino
5

JESOLO - Certificati falsi per evitare il vaccino, il direttore dell'Ulss4 Mauro Filippi presenta un esposto in Procura. La bufera è scoppiata ieri sera, dopo un servizio del Tg1 che ha descritto i tentativi in Veneto per aggirare le restrizioni anti-contagio. Ed è qui che è emersa l'intervista, con il volto oscurato, ad un medico in servizio a Jesolo che rilascerebbe falsi certificati sanitari per evitare di sottoporsi al vaccino. Durissima la reazione del direttore generale che ha visto il servizio in diretta, inoltrando il filmato già ieri sera ai Nas. Questa mattina, invece, verrà presentato un esposto in Procura. «Sono schifato dice Filippi questo non è un medico ma un criminale che tradisce la professione e fa male a tutta la categoria, da subito deve andare a fare un altro lavoro».

A proposito di vaccini, al PalaInvent è stata rivista l'organizzazione. Dopo i disagi di martedì scorso, gli uffici comunali in accordo con l'ulss4 hanno modificato le modalità di ingresso ripristinando quelle attuate fino allo scorso settembre. Del resto mercoledì sono state mille le persone vaccinate, 650 delle quali con il turno prenotato mentre il restante 350 (per prima, seconda e terza dose) si è presentato con accesso libero ma prima delle 12.30, orario indicato dalle direttive regionali per l'accesso senza prenotazione. Da ciò i lunghi tempi di attesa, con le conseguenti proteste e l'intervento delle forze dell'ordine. Per evitare i disagi è stato ripristinato l'utilizzo del tunnel d'ingresso che permetterà di avere una fila più ordinata e un maggiore distanziamento con la realizzazione di due corsie, una delle quali riservata alle persone che non hanno prenotato il turno di vaccinazione che si presenteranno prima delle 12.30. Costante, inoltre, il confronto tra il sindaco Valerio Zoggia e i vertici dell'Ulss4 per cercare di aumentare le date in cui effettuare il vaccino in città visto che molti cittadini, come sottolineato dal presidente del consiglio Ennio Valiante, stanno facendo difficoltà a prenotare il proprio turno. «Il rinnovo della convenzione tra Jesolo Turismo e Ulss4 dice il sindaco permetterà di aumentare già nelle prossime ore i giorni disponibili per le vaccinazioni, le accortezze attuate permetteranno di evitare i disagi». Sempre a Jesolo, ma all'ospedale di via Levantina, da ieri sono stati attivati gli altri 14 posti letto di malattie infettive, questo perché i contagi sono in costante aumento (ieri le persone positive in tutta l'Ulss4 erano 1.393) e i ricoverati nel primo modulo sono passati a 20 con 22 posti letto. Da ciò la decisione di attivare anche la sezione Covid4 tendendo conto che il numero di ricoverati potrebbe aumentare ancora. Ma tornando ai vaccini, a Cavallino-Treporti è stato deciso che per la terza dose, riaprirà l'hub vaccinale a Ca' Savio dal 9 al 23 dicembre. Sul portale regionale è già possibile prenotare l'appuntamento, il centro sarà aperto dal lunedì al venerdì la mattina e due pomeriggi.

 

Ultimo aggiornamento: 14:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA