Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Jesolo, dieci ragazzi derubati mentre ballavano in pista: «Ci hanno strappato le catenine dal collo»

Martedì 9 Agosto 2022 di Emiliana Costa
Jesolo, dieci ragazzi derubati mentre ballavano in pista: «Ci hanno strappato le catenine dal collo»
3

JESOLO - Cocktail, amici e musica "a palla": è la liturgia del divertimento che si ripete a Jesolo tutti i weekend. Ma lo scorso sabato per Giorgio (nome di fantasia), 18enne di Padova, qualcosa è andato storto e il consueto party estivo si è trasformato in una sorta di caccia al ladro. Mentre ballava, infatti, gli sono state strappate le due catenine che portava al collo. E lui non è l'unico malcapitato. Sarebbero una decina i ragazzi a cui quella sera sono state sottratte collanine con la stessa modalità. I ladri, coadiuvati dal buio e dalla musica alta, in pochi minuti avrebbero fatto razzia di preziosi.

Jesolo, rubate le catenine mentre balla in pista

Giorgio, studente del liceo scientifico, in vacanza da qualche giorno nella località di mare, ha deciso di trascorrere la serata al King's, una delle discoteche più famose di Jesolo. Tutto va liscio fino all'una di notte. Cocktail, balli e risate tra amici. Poi l'inizio della disavventura. «La discoteca era piena - spiega Laura, 52 anni, mamma di Giorgio -. A un certo punto mio figlio si è sentito strappare via le due collanine con la crocetta che aveva al collo. Si è girato, ma tra il buio e la confusione non è riuscito a vedere chi gliele avesse rubate. Ha scoperto poi che con quella stessa modalità erano state sottratte le catenine di un'altra decina di ragazzi». I derubati si sono rivolti al servizio di sicurezza del locale. Conclude mamma Laura: «I bodyguard però hanno spiegato loro che sarebbero potuti intervenire solo se avessero indicato chi aveva rubato i preziosi. I ragazzi si sono messi d'accordo e hanno cercato il ladro ma senza fortuna».

Riccardo Cecchin, socio fondatore del King's, chiosa: «Purtroppo quello dei furti è un fenomeno che si sta diffondendo a Jesolo in tutti i locali. Noi avvertiamo i clienti all'ingresso di non indossare collanine e abbiamo affisso anche un cartello. I bodyguard non possono perquisire i clienti. Ma non appena c'è una denuncia, forniamo alle forze dell'ordine tutte le immagini. In ogni caso, non è consigliabile andare a ballare con gioielli».

Ultimo aggiornamento: 12:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci