Rimane schiacciato nella pressa, Michele muore a 54 anni. Lascia moglie e tre figli. Il titolare sotto choc

Giovedì 25 Giugno 2020
Carabinieri sul luogo dell'infortunio mortale, a destra Michele Favaro

MAERNE - Ennesima tragedia sul lavoro stamani alla D. R. Costruzioni, fabbrica di carpenteria in via Primo Maggio 40 a Maerne di Martellago. Un operaio di 54 anni residente a Scorzè ha perso la vita poco dopo l’inizio del suo turno di lavoro, poco prima delle 7:  è rimasto schiacciato sotto una pressa. Immediato l’allarme lanciato dai colleghi ma i sanitari del Suem di Mirano accorsi in ambulanza non hanno potuto che constatare il decesso. Sul posto anche gli ispettori dello Spisal dell’Asl 3 e i carabinieri di Martellago. Sotto choc il titolare e i dipendenti.
 
La vittima si chiama Michele Favaro, 54 anni, abitava a Scorzè, lascia moglie e tre figli.
Lavorava in quella fabbrica da 6 anni. Stava lavorando da solo ad una pressa piegatrice ed è rimasto schiacciato con il capo. Al momento era da solo al lavoro a quel macchinario, ma nel capannone c'erano altri colleghi. Uno passando si è accorto, l'ha estratto dal macchinario e ha dato l'allarme, ma ormai era troppo tardi. E' deceduto praticamente sul colpo.

 

 

Ultimo aggiornamento: 18:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA