Travolto sulle strisce pedonali, muore in ospedale

Domenica 27 Agosto 2017 di Davide Tamiello
3
MESTRE - Non ce l'ha fatta. Ha lottato come un leone tra la vita e la morte per tutta la notte Antonio Flotta, 74 anni, investito da un furgone in corso del Popolo venerdì pomeriggio. Troppo gravi le lesioni riportate: ieri pomeriggio, l'uomo è deceduto all'ospedale dell'Angelo, dove era ricoverato nel reparto di terapia intensiva.

L'incidente era avvenuto venerdì pomeriggio: A.T., 34enne macedone residente a Zelarino, alla guida di un furgone di una ditta di consegne, l'aveva travolto mentre stava attraversando sulle strisce. Flotta era stato scaraventato a quasi una decina di metri di distanza. Le sue condizioni, fin da subito, erano sembrate estremamente critiche. L'anziano aveva riportato un trauma cranico e i medici l'avevano portato immediatamente in sala operatoria. A distanza di 24 ore dallo schianto, la morte. Flotta, originario delle Marche, aveva onorato il suo cognome con una brillante carriera: comandante in seconda per una vita a bordo delle navi mercantili. Dopo la pensione aveva coltivato la sua passione per la vela: era diventato uno skipper ed era entrato a far parte della commissione esaminatrice per le capitanerie di porto.  A questo punto si complica la situazione giudiziaria per il suo investitore. Gli agenti del reparto motorizzato della polizia locale stanno cercando di capire il perché dell'incidente: se sia avvenuto a causa di un momento di distrazione o per l'eccessiva velocità tenuta dal furgone in quel tratto di strada. Pare confermato, comunque, anche dalle dichiarazioni di alcuni testimoni, che il 74enne fosse sulle strisce pedonali. Con ogni probabilità A.T. verrà indagato per il reato di omicidio stradale.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci