Taxi acqueo urta palo sommerso che sfonda lo scafo: si salva in secca

PER APPROFONDIRE: incidente, laguna, palo, taxi, venezia
Taxi acqueo urta palo sommerso che sfonda lo scafo: si salva in secca
VENEZIA - Alle 16.30 circa, i vigili del fuoco sono intervenuti tra l’isola Burano e Murano nella Laguna di Venezia per soccorrere un taxi acqueo, finito su una secca davanti all’isola della Madonna del Monte dopo aver urtato un palo semisommerso, che ha causato due falle nell’opera viva dell’imbarcazione (l'opera viva è la parte sommersa dello scafo). Il pilota, che era da solo a bordo, appena ha visto l’acqua entrare nell’imbarcazione, ha prontamente indirizzato il motoscafo fuori del canale, in una zona dova la laguna è poco profonda, dove si è arenato.

I vigili del fuoco hanno raggiunto con un’autopompa lagunare l’imbarcazione, iniziando le operazioni di aspirazione dell’acqua dallo scafo, mentre le due falle sono state tappate in maniera provvisoria. Il motoscafo è stato assistito dai pompieri fino al cantiere navale dove avverranno le riparazioni. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 5 Ottobre 2018, 20:01






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Taxi acqueo urta palo sommerso che sfonda lo scafo: si salva in secca
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2018-10-06 08:34:33
Probabilmente la solita "paina" marcia, un vero pericolo per la navigazione sopratutto di notte. Basta bricole di legno che durano da Natale a s. Stefano , che vengano sostituite con quelle di materiale composito che durano una vita.
2018-10-06 08:22:47
Bastava dire " chiglia" !!!
2018-10-08 11:45:04
la chiglia e' altra cosa... si vede che lei e' della terraferma!...
2018-10-06 02:42:35
Capita anche questo... per fortuna che non si è fatto male!
2018-10-05 21:24:28
i vigili del fuoco hanno compiuto un'opera viva. hanno cioè turato la parte sommersa dello scafo che si era danneggiata.