Schianto mortale sulla Jesolana. Sbanda in auto e centra un platano. Muore incastrato tra le lamiere Foto

Sbanda in auto e centra un platano
Muore incastrato tra le lamiere

di Marco Corazza

PORTOGRUARO (VENEZIA) - Stava tornando a casa a Latisana (Udine) ma è finito contro un platano al bordo della Jesolana, per lui non c'è stato scampo. Stefano Vignotto, 39 anni, è deceduto nel terribile impatto ieri sera il conducente di un'auto che a Viola di Lugagnana di Portogruaro ne ha perso il controllo, finendo fuori strada.

L'incidente è accaduto verso le 23.30 nel tratto della Strada Metropolitana 42 compreso tra Sindacale di Concordia e Lugagnana. L'uomo, uno jesolano ora residente a Latisana, stava rincasando. Giunto in prossimità di una semicurva non è riuscito a mantenere l'auto in carreggiata, la vettura è piombata contro uno dei tanti alberi che sostengono la stessa strada. Un botto impressionante, tanto che il malcapitato è rimasto incastrato in ciò che è rimasto dell'abitacolo.

Sul posto i vigili del fuoco con i sanitari del Suem e i carabinieri di Villanova di Fossalta. Inutile ogni tentativo di salvare la vita all'automobilista: è deceduto nel terribile schianto. Per i carabinieri non è stato semplice riuscire ad identificare la vittima, non trovando infatti documenti a bordo. Ora è al vaglio la causa della tragedia, ma non è escluso che il mix tra velocità e l'asfalto bagnato dalla pioggia abbiano contribuito a far perdere il controllo dell'auto.

LEGGI ANCHE Ospedaletto euganeo. Incidente d'auto in tarda serata: ferito estratto dall'abitacolo
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 16 Ottobre 2019, 08:31






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Schianto mortale sulla Jesolana. Sbanda in auto e centra un platano. Muore incastrato tra le lamiere Foto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2019-10-16 13:31:27
Mi domando che velocità avrebbe raggiunto se l asfalto non fosse stato bagnato
2019-10-16 12:29:53
Non c'e' modo di salvarsi dal colpo di sonno, se non fermandosi alle prime avvisaglie di mancanza di coscienza. Ma c'e' modo di capire se si sta correndo troppo: nel momento in cui non si riesce piu' a "tenere" la propria mezzaria, significa che la velocita' e' eccessiva per quella strada o per quella macchina o per quelle gomme o per quelle condizioni meteo o per le proprie condizioni psicofisiche. Sono cose gia' dette ma che vale ampiamente la pena di ripetere, a fronte di questi continui disastri.
2019-10-17 09:37:29
non so di persona ho sentito che "il colpo di sonno" puo' colpire all'improvviso per esempio certi malati (almeno ho sentito che in molti casi di Diabete: devono "rinnovare" la patente ossia fare le visite mediche per la "revisione" una volta l'anno)
2019-10-16 11:06:25
Velocità eccessiva? In curva basta poco per far perdere aderenza alle gomme, un saltino e l’auto non la tieni più
2019-10-16 09:56:55
supponendo che alla guida ci fosse "il proprietario" (al 95 per cento) non riescono solo "dalla targa" a risalire per "assicurazione" "revisione" "bollo" e pure "a chi è intestata"?