Martedì 23 Aprile 2019, 00:00

Inchiesta Gaiatto, tempo scaduto: le società inglesi passano alla Regina

Fabio Gaiatto
PORDENONE - L'impero d'argilla di Fabio Gaiatto, in misura cautelare nel carcere di Tolmezzo, si sfalda sotto i colpi della Procura di Pordenone, del Tribunale delle imprese di Pisino e del Registro delle imprese londinese. Dopo gli avvertimenti di un paio di mesi fa, c'è la conferma che il tempo è scaduto sia per la Venice Investment Group Ltd (di è cui è tuttora direttore la slovena Marija Rade) sia per la Venice Investment Holding Ltd diretta da Gaiatto.
Nelle stesse condizioni si trova anche la G&G Golden Star Ltd, il cui responsabile risulta Robert Cendron, l'unico collaboratore del trader di Portogruaro sfuggito all'autorità giudiziaria italiana e tuttora latitante. Per quest'ultima società il Registro delle imprese di Londra ha comunicato che, se la situazione non muterà entro i prossimi due mesi (a partire dal 9 aprile), il nome verrà cancellato dal Registro e la compagnia verrà sciolta. Dopo lo scioglimento, tutte le proprietà e i diritti delle società passeranno alla Corona inglese.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Inchiesta Gaiatto, tempo scaduto: le società inglesi passano alla Regina
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-04-23 11:44:14
Segna enrico, ciao enrico..ciao.