Primi daspo urbani a Venezia: colpiti tre scatolettisti stranieri, multa da 450 euro

Mercoledì 19 Giugno 2019
33

VENEZIA - Scattano i primi daspo urbani a Venezia e a finire nei guai, sulla base del nuovo regolamento di polizia e sicurezza, sono tre 'scatolettisti': questo pomeriggio gli agenti del Nucleo Sicurezza urbana della Polizia locale hanno notificato a tre persone, due delle quali di nazionalità slovacca e una macedone, i primi ordini di allontanamento. Si tratta del cosiddetto «daspo urbano», che può scattare per chi disturba la quiete pubblica o si rende protagonista di reati come lo spaccio o, come in questo caso, truffa i passanti con il gioco delle 'tre scatolette'.

I tre sono stati sorpresi in flagrante mentre si trovavano sul ponte degli Scalzi, a due passi dalla stazione ferroviaria. Oltre all'ordine di allontanamento dal centro storico lagunare, sono stati raggiunti anche da una sanzione totale di 450 euro.

Ultimo aggiornamento: 20 Giugno, 17:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA