Sono scivolosi, saranno tolti i gradini in vetro dal ponte di Calatrava

PER APPROFONDIRE: calatrava, gradini, ponte, venezia, vetro
Sono scivolosi, troppe cadute:  via i gradini in vetro dal Calatrava
VENEZIA - La Giunta Comunale di Venezia ha approvato il progetto esecutivo per la sostituzione sul Ponte della Costituzione, progettato dall'archistar Santiago Calatrava, della pavimentazione in vetro di alcuni gradini con lastre in trachite, materiale di cui sono fatte anche le parti terminali e la fascia centrale del ponte.

Inaugurato nel settembre 2008, il ponte ha una lunghezza di 94 metri, con una luce centrale di 81 metri circa. La larghezza varia da 5,58 metri su entrambi i lati fino a 9,38 metri nella parte centrale. Il ponte si eleva da una altezza di 3,20 metri sulle sponde fino a 9,28 metri nella parte centrale. «I lavori, per un totale di 40 mila euro e svolti da Insula - commenta l'assessore comunale ai Lavori Pubblici, Francesca Zaccariotto - riguardano una prima sperimentazione concordata con la Sovrintendenza, per trovare una soluzione definitiva alle problematiche legate al rischio di inciampo e scivolamento delle parti vetrate, soprattutto dove si verifica il cambio del passo delle gradinate, in corrispondenza dei pianerottoli».

Il ponte ha fin da subito mostrato evidenti problemi, specie nelle giornate particolarmente umide o piovose, in parte riconducibili proprio ai gradini in vetro, alle quali nel corso degli anni si è cercato di porre rimedio. «Si procederà alla sostituzione integrale di 16 lastre in vetro degli 8 pianerottoli del ponte con elementi in trachite (4 lato Stazione e 4 lato Piazzale Roma) - annuncia Zaccariotto -. L'utilizzo di questo materiale, tipico dei manufatti del centro storico della città, rappresenta infatti la soluzione più idonea a contenere il rischio d'inciampo».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 11 Ottobre 2018, 14:00






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sono scivolosi, saranno tolti i gradini in vetro dal ponte di Calatrava
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 67 commenti presenti
2018-10-12 18:33:53
Il costo di questi lavori andrebbe addebitato all'ex filosofo Cacciari che tanto si e' dato da fare per la costruzione di questa scempiaggine.
2018-10-12 12:20:18
Il ponte è un opera d'arte. Se fanno le modifiche perché sono stati costretti a risarcire chi è scivolato/caduto, dovrebbero rifare tutte le strade e marciapiedi in Italia, ammesso che chiamarli così sia legale.
2018-10-12 12:01:49
Ma cavallo? Brutto, pericoloso ed inutile. Tutti i Nostri soldi spesi malamente, metre tuuto il resto della citra'si sgretola.... maledetti farabutti, ammanicati, riscattati dai poteri forti. Il ponte serve solo a Grandi Stazioni. Infamoni.
2018-10-12 11:34:06
Il peggior scivolone è stato quello di dare il consenso di costruire un ponte del genere.
2018-10-12 09:22:36
ed il filosofo non ha niente da dire in merito, visto che l'ha avallata a voluta?????? silenzio assoluto??????