È morto Gianni Perlasca, pioniere dello scoutismo

Giovedì 9 Dicembre 2021
Gianvirgilio Perlasca

LIDO DI VENEZIA - Venezia saluta una delle figure di spicco dello scoutismo. E' morto martedì, a 87 anni, Gianvirgilio Perlasca, per tutti Gianni, molto conosciuto per essere stato una delle colonne del gruppo Venezia 2 di San Francesco della Vigna a Castello. Al Lido si era trasferito dopo il matrimonio, con la moglie Rosita Alda, i figli Paolo e Stefano e l'adorata nipote Elena. Gianni Perlasca abitava nella zona delle Quattro Fontane. Veneziano doc, classe 1934, in gioventù abitava a Castello a due passi dal patronato della Vigna. Nello scoutismo è stato anche commissario dell'Asci provinciale negli anni 60-70, lo scoutismo cattolico maschile, prima della fusione che diede vita all'Agesci. È sempre stato un grande appassionato di montagna, tanto che aveva raggiunto alte vette. Anche nella professione è sempre stato molto legato a Venezia: diplomato al nautico Venier nel 52, aveva lavorato negli storici cantieri Celli, poi al Cnocv alla Giudecca e infine aveva ricoperto per quasi 30 anni varie mansioni tecniche dirigenziali all'azienda di trasporto pubblico locale nell'Acnil, poi diventata Actv in cui aveva anche coordinato la manutenzione di ferry-boat e motonavi. «Hai fatto anche l'ultima salita e come sempre sei arrivato - ha scritto il figlio Paolo - sicuramente ora sarai al fianco del Signore delle cime, delle tue adorate cime. Ciao papà». I funerali di Gianvirgilio Perlasca verranno celebrati sabato alle 10.30 nella chiesa di San Nicolò.

Ultimo aggiornamento: 10 Dicembre, 09:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA