Funerali on line per Andrea Bullo e il figlio Marco di 13 anni morti nell'auto in fiamme

Domenica 13 Novembre 2022 di Pio Dal Cin
Andrea Bullo e il figlio Marco

VENEZIA - I funerali di Andrea Bullo e di suo figlio Marco saranno visibili in streaming in diretta il 19 novembre alle 22.30 ora italiana seguendo il seguente link (https://m.youtube.com/channel/UCCMon-Cga_MC2uT2Oers7Eg). Iscrivendosi gratuitamente al link si potrà assistere alla cerimonia funebre che sarà celebrata all'1.30 ora di Los Angeles nella chiesa cattolica di Saint Mel al 20870 di Ventura Boulevard a Woodland Hills California. Coloro che vorranno aggiungere un ricordo fotografico con Andrea o Marco potranno farlo online collegandosi al sito (www.andreaandmarcobullo.com). Andrea e Marco Bullo, padre e figlio di 59 e 13 anni morti tragicamente nella notte tra lunedì e martedì scorso mentre, rientrando da una cena, erano stati centrati in pieno da un'auto che a folle corsa aveva tamponato da dietro la Mustang d'epoca di Andrea, noto ristoratore di Malibù, originario di Murano. L'auto si era incendiata subito nell'impatto senza purtroppo lasciare scampo a padre e figlio, mentre l'autista, un ventunenne risultato positivo all'alcol test, era uscito indenne dalla sua Toyota Camry, anch'essa avvolta dalle fiamme.

 


La tragedia ha fatto subito il giro della metropoli californiana dove vivono e lavorano molti italiani, soprattutto nel fiorente settore della ristorazione. La tremenda notizia è rimbalzata in un baleno anche a Murano dove vive l'anziana madre di Andrea, Tina, 82 anni, vedova di Elio Bullo, un maestro del vetro. Profondo il cordoglio anche tra amici e conoscenti che con Andrea hanno condiviso gioie e dolori nei quarant'anni trascorsi in terra californiana da quando fin dal 1983 si era trasferito a seguito di una vacanza, diventata poi un luogo di lavoro e di dimora. Qui, insieme alla moglie Ira, aveva messo su famiglia: dal matrimonio con Ira era nato Marco.

OMAGGIO ALLA CITTÀ
Andrea lo aveva voluto chiamare così per ricordare Venezia, la sua amata città che considerava la più bella al mondo e dalla quale non riusciva a stare lontano. Frequenti i suoi ritorni a Murano ogni anno durante i periodi che riusciva a ritagliarsi dalla gestione, assieme a Rodolfo Costella e Franco Simplicio, di uno dei più noti ristoranti della California, il Moonshadows Malibu. Pubblicata anche l'epigrafe che ritrae in una bellissima e commovente foto padre e figlio in un momento di tenerezza che esprime senza bisogno di parole tutto l'amore che esisteva fra i due.

IL DOLORE
Straziante il dolore della moglie Ira che non riesce a darsi pace nonostante il supporto senza fine degli amici più stretti che dal giorno della tragica notizia le sono stati accanto, senza lasciarla sola un minuto. Rodolfo Costella, originario di Codognè (Tv) ha convissuto con Andrea in maniera professionale fin dal suo arrivo in terra californiana. Per lui Andrea più che un importante ed essenziale socio di lavoro era un fratello: «Abbiamo condiviso gioie e dolori della nostra esperienza come camerieri all'inizio, come direttori nei vari ristoranti di Los Angeles come il Chianti o Prego a Beverly Hills, fino alla decisione di aprire assieme a Franco il Moonshadows Malibu. Le nostre tre famiglie erano una sola e ogni anno ci ritrovavamo a passare le festività del Thanksgiving e del Natale nelle rispettive case a turno. Andrea a breve sarebbe andato a Murano a prelevare la mamma che avrebbe trascorso con lui, Marco e Ira, tutto il periodo delle feste. La mamma si fermava di solito fino a febbraio per poi essere riaccompagnata da Andrea a Murano», Conclude Rodolfo che, assieme a Franco ha dovuto accantonare il momento di dolore per aiutare Ira a gestire la triste ma necessaria logistica legata alla scomparsa di padre e figlio. «Al funerale verranno in moltissimi- Conclude Rodolfo-Andrea riusciva a connettersi con le persone che incontrava a un livello profondo, lo faceva con spontaneità e naturalezza perché era la sua indole, e quel sorriso naturale e accattivante non si spegneva mai durante la giornata e trasmetteva gioia e serenità a tutti».
 

Ultimo aggiornamento: 14:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci