Francesca uccisa dal male a 55 anni, moglie e mamma amatissima: «C'era sempre. Non sapeva dire di no...»

Mercoledì 23 Giugno 2021 di Gian Nicola Pittalis
Francesca Magnolato uccisa dal male a 55 anni

QUARTO D'ALTINO - È scomparsa nella notte tra il 20 e il 21 giugno Francesca Magnolato, 55 anni, moglie di Renzo Longo, proprietario a Quarto d'Altino del Residence Venice Quarto. Francesca era una persona che tutti amavano, empatica, sapeva ascoltare le persone. «Tutti le volevano bene perché c'era sempre. L'unico suo limite era che non sapeva dire di no! Amava le persone e gli animali - ricorda il marito Renzo -. È stata una mamma meravigliosa, perché ha dedicato tutta sé stessa all'educazione dei nostri figli Anna e Alessandro». Figlia di Cesco Magnolato, noto pittore che ha insegnato per 30 anni all'Accademia di Venezia, negli ultimi due anni aveva iniziato una attività di Network Marketing con l'azienda friulana Evergreen Life Products.
«Per avere successo in questa attività bisogna sapersi relazionare con le persone - continua il marito - e questa era una dote naturale che aveva». Era molto conosciuta a Quarto d'Altino. La coppia, nel 1995, si era trasferita, per motivi di lavoro, a San Donà ma il contatto con la comunità non si è mai reciso. Francesca ha combattuto a lungo contro un male che nell'ultimo periodo l'aveva messa a dura prova ma non si era mai arresa. «Per sua volontà - continua Renzo - chiediamo a tutti quelli che le hanno voluto bene di non spendere soldi in fiori o corone ma di devolvere il tutto al Servizio Cure Palliative dell'Asl 4». I funerali si svolgeranno domani alle 10 presso la chiesa parrocchiale di San Pio X di San Donà di Piave. Negli anni a Quarto la coppia abitava con i figli in una villa storica in centro, all'angolo opposto alla Chiesa.


I RICORDI
La ricorda con affetto il sindaco Claudio Grosso: «È una notizia terribile e sono vicino al marito e ai figli. Questa è una perdita che riempie di dolore tutta la nostra comunità, non ci sono molte parole per consolare il dolore della famiglia di una persona che avrebbe avuto tutta la vita davanti ma voglio comunque far arrivare a Renzo l'affetto mio, di tutta la mia giunta e del consiglio comunale». «Se ne va una persona speciale. - aggiunge il consigliere Alessandro Cesarato - Erano la coppia perfetta. Lui si era fatto un nome prima nel settore del mobile, poi era cresciuto diventando un punto di riferimento per tutta Quarto d'Altino per il settore ricettivo/alberghiero. Francesca aveva il suo stesso spirito imprenditoriale e in breve tempo, esperta in salute e benessere, era diventata un punto di riferimento per tutti noi». Anche l'ex sindaco Loredano Marcassa l'ha voluto ricordare: «Una famiglia compatta e unita. Mi viene in mente un episodio in particolare durante un anniversario in azienda. La conobbi lì. Poche parole per capire che era una donna silenziosa ma determinata. È una grossa perdita per tutta l'imprenditoria altinate».

Ultimo aggiornamento: 09:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA