Movida e regole. «I ragazzi sono presi dall'entusiasmo, per noi gestori di locali non è facile controllare tutto»

Giovedì 21 Maggio 2020 di Beatrice Mani
Movida e regole. «I ragazzi sono presi dall'entusiasmo, per noi gestori di locali non è facile gestire e controllare tutto»
2

Fase 2 Coronavirus. Assembramenti in Fondamenta Ormesini a Venezia? «Prima di scattare foto, e denunciare le presunte risse, bisgona informarsi, e magari scattare dalla giusta prospettiva». A fare il punto sulle riaperture e sulle difficoltà di gestione dei clienti è Edoardo Millaccio, gestore da 20 anni del Dodo Caffè.

Ieri è stata diffusa un'immagine dei tavoli del suo locale con i clienti, e alcune persone sedute sulla fondamenta. «Intanto le persone sedute a terra non erano miei clienti - spiega Millaccio - inoltre, nel mio locale, la distanza fra avventori è garantita, un metro e venti di distanza, e non entrano all'interno del caffè perché è piccolo, salvo per l'uso della toilette, Ogni volta che un cliente si alza sanifico il tavolo, ci sono i detergenti, insomma, siamo in regola». Tant'è che, proprio ieri, una pattuglia della municipale è passata per un controllo e «mi ha fatto i complimenti per la gestione delle persone e il rispetto delle regole».

Gestire i tanti clienti che cercano di tornare alla normalità non è certo semplice, Millaccio deve intervenire per ricordare, soprattuto ai ragazzi, il rispetto delle norme: «Sono i primi giorni di riapertura, i giovani vogliono divertirsi, quando si assembrano fra amici c'è la difficoltà di tenere le distanze, se ci fosse una gestione con controllo maggiore e rispetto verso gli altri non ci sarebbero questi problemi. I gestori dei locali redarguiscono, avvisano, ma non sempre vengono ascoltati. I più indisciplinati sono i giovani, presi dall'entisiasmo dell'uscita».

Le regole ci sono, i controlli anche, l'impegno dei gestori dei locali pure, eppure il rischio di ressa esiste, basti pensare alla movida sfrenata immortalata nel video a Padova, alla chiusura del Gasoline, «noi facciamo il possibile - spiega Edoardo Millaccio - ma è difficile gestire la situazione».

Ultimo aggiornamento: 15:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA