L'ex boss Felice Maniero arrestato: maltrattamenti sulla compagna

Sabato 19 Ottobre 2019
Felice Maniero arrestato per maltrattamenti. «Faccia d'Angelo» si difende: non è come sembra
26

L'ex boss della Mala del Brenta Felice Maniero è stato arrestato a Brescia con l'accusa di maltrattamenti sulla compagna.  «Faccia d'angelo», così era chiamato, da tempo vive nella città lombarda con una nuova identità, sotto protezione. L'arresto è scattato ieri dopo la denuncia della donna e secondo le nuove regole del Codice rosso. Maniero è ora in carcere a Bergamo.

L'ARRESTO. Al momento dell'arresto l'ex boss è scoppiato in lacrime davanti ai poliziotti. A denunciarlo è stata la compagna, una donna di 47 anni, che ha raccontato di maltrattamenti fisici e psicologici che sarebbe stata costretta a subire. Le manette sono scattate grazie al nuovo Codice rosso,  la legge introdotta ad agosto che garantisce un canale privilegiato per le donne che subiscono violenza.

Il primo pensiero di Maniero è andato alla figlia 18enne alla quale è molto legato: «Vi prego, non portatemi in cella. Fatelo per mia figlia» avrebbe detto.

IN CARCERE. L'ex capo della Mala del Brenta è stato raggiunto da ordinanza di custodia cautelare con il nuovo nome che utilizza da quando nel 2010 ha lasciato il carcere, si trova ora in cella a Bergamo dove aspetta l'interrogatorio di garanzia. 

 

Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre, 07:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA