Prende il posto del connazionale per l'esame della patente: "tradito" dall'altezza

PER APPROFONDIRE: esame, mestre, patente, truffa
Prende il posto del connazionale per l'esame della patente, ma un dettaglio lo tradisce
MESTRE - È successo ieri alla motorizzazione di Mestre: un 38enne del Ghana, residente a Reggio Emilia, si è presentato al posto di un suo connazionale per sostenere l’esame teorico della patente di guida, mostrando agli esaminatori  la carta d’identità dell’amico. È saltato subito agli occhi che H.A.   che si è presentato per sostenere la prova, non avesse le stesse caratteristiche fisiche del titolare della carta d’identità:  a fronte di un uomo ghanese, del ’79, tarchiato e alto 170 cm, si è infatti presentato all’esame un candidato di ben 190 cm e  di 105 kg di peso.

Viste queste incongruenze, l’esaminatrice ha comunque fatto accomodare l’uomo, per non destare sospetti e ha chiamato il 113. Giunti sul posto, al termine dell’esame i poliziotti hanno identificato il candidato sospetto, che ha presentato loro la carta d’identità, utilizzata per sostenere la prova; quindi  gli agenti lo hanno accompagnato in questura, ove è stato verificato che in realtà non era R. A. del ’79, come risultava dal documento d’identità mostrato, ma il quasi coetaneo  del 1980. Questi è stato così denunciato a piede libero per tentata truffa, false attestazioni a pubblico ufficiale e sostituzione di persona.

La motorizzazione provvederà invece ad annullare l’esame per la patente che il denunciato aveva pure superato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 23 Giugno 2018, 14:46






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Prende il posto del connazionale per l'esame della patente: "tradito" dall'altezza
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-06-25 12:47:58
...segni particolari. nero.. strano che lo abbiano misurato..
2018-06-24 08:46:36
Gli italiani e pure gli europei si raccomandano di non rimandare assolutamente nessuno in africa nemmeno quelli che delinquono perche' sono necessari e tutto quello che fanno lo fanno per noi e per i nostri figli.....un giorno queste persone per bene e operose ci pagheranno la pensione!!!!w l'italietta............
2018-06-23 15:58:59
risorse patentate!...
2018-06-23 15:36:52
questo??? e tutti gli altri che la fanno franca?? tanto sanno che saranno impuniti in questa italia delle banane e dei balocchi. perchè non li mandate in africa tutti e due. sarebbe il minimo ella pena.