Energie rinnovabili, nel Nordest presentati tredici impianti: 9 in Veneto, 4 in Friuli V.G. Tutti i progetti

Domenica 25 Settembre 2022 di Alda Vanzan
Energie rinnovabili, nel Nordest presentati tredici impianti
2

Nove in Veneto, quattro in Friuli Venezia Giulia. Sono i progetti presentati al Mite, il ministero della Transizione ecologica, per realizzare nel Nordest nuovi impianti di energie rinnovabili. E cioè impianti fotovoltaici, agrovoltaici (cioè pannelli sui campi, ma sopraelevati, tali da consentire le produzioni), ma anche di idrogeno, fondamentali per non dipendere più dal gas, in maniera particolare da quello russo. Tutti progetti, però, tuttora all'esame degli uffici: alcuni da pochi mesi, altri anche da un anno.


Complessivamente in tutta Italia sono 508 i progetti di energia rinnovabile, quasi tutti legati al Pnrr (Piano nazionale ripresa resilienza) in lista d'attesa. Per la maggior parte si tratta di impianti per il fotovoltaico: per la precisione 367 di cui 200 fermi alla prima fase dell'iter, quella della verifica amministrativa. L'ostacolo principale è rappresentato dal fatto che serve il via libera non solo del Mite, ma anche del ministero della Cultura attraverso le Soprintendenze: se la quadra non si trova, il fascicolo finisce sul tavolo della presidenza del Consiglio dei ministri. Tutto questo per quanto riguarda i grossi impianti; per quelli fino a 1 MW (megawatt) l'iter amministrativo di autorizzazione spetta ai Comuni.

Veneto, impianti ad energia rinnovabile, dove saranno costruiti?


Dove sono previsti i nuovi grossi impianti in Veneto? Quattro sono a Rovigo, due a Padova, tre a Venezia. Di questi nove impianti, sette sono fotovoltaici. L'unico impianto agrovoltaico - denominato Corte San Marco - l'ha proposto la società Agrovoltaica srl a Rovigo per una potenza di 49 megawatt, all'incirca 70 ettari interessati. Di questo impianto, però, nel sito del ministero non è ancora disponibile alcuna documentazione.

Sempre in Polesine, altri tre impianti fotovoltaici. Il primo sarà a Porto Viro proposto dalla Chiron Energy per 19,56 megawatt, sarà suddiviso in tre lotti e prevede anche siepi arbustive perimetrali per limitare la visibilità senza precludere il funzionamento dei pannelli. La documentazione presentata al ministero risale al dicembre 2021. Un secondo impianto fotovoltaico, proposto dalla Eg Fauna srl, è previsto a Trecenta, ma di questo non ci sono carte consultabili. Lo stesso dicasi dell'impianto previsto a Canaro dalla Eg Marco Polo srl.
Un accenno ai proponenti: Eg Fauna srl, Eg Marco Polo srl, ma anche Eg Solstizio srl (che ha presentato il progetto di un impianto da 20 megawatt a Sant'Urbano, in provincia di Padova) hanno tutte sede a Milano, allo stesso civico della stessa via: lo stesso soggetto con nomi diversi?

Nel padovano, a Bagnoli di Sopra, la Chiron Energy ha previsto 4 impianti per una potenza di 26.669,5 kW (cioè 26 megawatt), ma anche in questo caso non sono disponibili atti.


Impianti ad idrogeno


Tre gli impianti del Veneziano all'esame degli uffici ministeriali: uno a Levada di Concordia Sagittaria proposto dalla Edison e uno a Musile di Piave presentato dalla società STM22. Il terzo impianto, Stem Reforming, è quello più avveniristico: prevede la produzione di idrogeno da metano al posto delle benzine. Il progetto è di Eni e modifica un progetto precedentemente approvato. Sul sito del ministero c'è tutta la documentazione, compreso l'avviso pubblico della scorso 16 settembre.


Impianti in Friuli Venezia Giulia


Quattro i progetti all'esame del ministero da realizzarsi in Friuli Venezia Giulia, tutti agrovoltaici: uno a Bicinicco e Santa Maria La Longa (Udine) per 13,336 MW su proposta della società Atlas Solar 1; uno a Martignacco e Fagagna (Udine) per 18,01 MW su iniziativa di Atlas Solar 2 srl; uno tra Pradamano, Trivignano e Palmanova per 82,53 MW avanzato da Ellomay Solar Italy Eight srl; l'ultimo a Maniago (Pordenone) per 96,09 MW con la Ellomay Solar Italy Eleven srl.

Ultimo aggiornamento: 26 Settembre, 13:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci