Marittimo del mercantile Calypso si accascia durante la manovra di uscita dal porto: soccorso da Guardia Costiera e Suem

Venerdì 25 Novembre 2022 di Redazione Web
Marittimo del mercantile Calypso si accascia durante la manovra di uscita dal porto: salvato da Guardia Costiera e Suem

VENEZIA -  Nella serata di mercoledì il personale della vedetta Sar CP833 della Guardia Costiera e del Suem di Venezia hanno salvato la vita a un marinaio.

Si è trattato di un’operazione congiunta a seguito di richiesta di intervento sanitario da parte del comandante del mercantile Callypso di bandiera Antigua & Barbuda. La nave stava percorrendo a lento moto il canale di Malamocco-Marghera in uscita dal porto, quando il direttore di macchina è stato colpito da improvviso malore. Allertate le sale operativa della Guardia Costiera e del 118 i rispettivi mezzi sono stati attivati prontamente e, dopo un rendez-vous nei pressi della torre piloti di Faro Rocchetta, sono iniziate le operazioni di recupero e trasporto del malcapitato, in prossimità dell’uscita delle bocche di porto di Malamocco, dove non poche sono state le difficoltà di trasbordo, a causa della murata altissima della nave.

Grazie all’ausilio del rimorchiatore Marina C., che stava assistendo la nave nella manovra di uscita dal porto, infine, i soccorritori riuscivano ad effettuare il trasbordo sull’idroambulanza del 118 SUEM, dopo aver verificato che il marittimo fosse stato preventivamente assicurato su presidio di immobilizzazione spinale. Terminate le operazioni di soccorso, è stato trasferito in ospedale mentre la CP833 riprendeva il servizio SAR a Lido Treporti per la previsione di chiusura del MoSE prevista quel giorno alle ore 05:30, in modo da garantire un presidio attivo di soccorso continuato fuori laguna anche con paratoie innalzate.

Ultimo aggiornamento: 19:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci