Ecstasy sciolta nell'acqua a cena:
38enne si sente male, ricoverata

Lunedì 23 Maggio 2016
Ecstasy
5

SAN DONA' - Viene ricoverata al Pronto soccorso dopo aver assunto ecstasy durante una festa con amici. I carabinieri avviano subito le indagini e denunciano un amico della donna e lo spacciatore. Tutto è iniziato nella serata di venerdì, quando una 38enne residente a San Donà, dopo una serata passata con amici in un locale a Ceggia, ha chiesto aiuto al 118. Ai medici ha spiegato di essersi sentita male dopo aver ingerito dell’ecstasy.

I militari hanno dato via alle indagini identificando tutti gli amici che si trovavano in compagnia della donna. Uno di questi, G.N., 26 anni residente a Ceggia, successivamente denunciato per spaccio, ha spiegato di aver acquistato una dose di "Mdma" e di averla sciolta in un bottiglietta d'acqua, poi condivisa con il gruppo di amici. Compresa la 38enne finita in ospedale. I militari sono risaliti anche all'identità del venditore: Z.M. di 33 anni residente a Torre di Mosto ma di fatto domiciliato a San Donà. La donna, sabato sera è stata dimessa dal pronto soccorso con un giorno di prognosi.


 

Ultimo aggiornamento: 19:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA