Marijuana, eroina e cocaina in casa a Campalto: denunciati 2 italiani e un tunisino

Giovedì 28 Maggio 2020 di Redazione Web
L'auto dei carabinieri di fronte agli appartamenti a Campalto
VENEZIA Un tunisino di 33 anni, una donna cinquantenne di Favaro Veneto e un ragazzo, sempre di Favaro, di 19 anni sono stati denunciati per spaccio dai carabinieri della stazione di Favaro dopo un blitz in due appartamenti della zona in cui il terzetto conservava eroina, cocaina e marijuana pronti a finire sulle piazze del mestrino. Il blitz è stato concluso anche con il supporto di due unità cinofile della polizia locale di Venezia. 
Era da diversi giorni che i carabinieri stavano monitorando i movimenti del gruppetto attorno a due appartamenti a Campalto. Osservazioni e pedinamenti hanno consentito di individuare pochi giorni fa la base dei pusher, due anonimi appartamenti residenziali. I carabinieri, dopo aver seguito le mosse di alcuni tossicodipendenti, arrivano davanti alla porta delle due case, una non distante dall'altra. Dopo aver cinturato l’area circostante, hanno bloccato i sospetti accedendo ai locali. All’interno sono stati rinvenuti, anche grazie all’ausilio di Coco e Hadesz cani delle unità cinofile della polizia locale di Venezia, oltre che ad una fiorente pianta di cannabis, alcuni grammi sia di eroina che cocaina e nell’altro appartamento marijuana, nonché tutto il materiale per il confezionamento delle singole dosi. I militari hanno poi recuperato anche quasi 1.000 euro in contanti ritenuta la somma dello spaccio. © RIPRODUZIONE RISERVATA