Una discoteca al PalaExpomar: Caorle lancia la sfida alla Jesolo della notte

Domenica 27 Novembre 2022 di Teresa Infanti
Palaexpomar di Caorle

CAORLE - Gabry Ponte, ma anche Fred De Palma e poi Albertino, Fargetta, Molella e Prezioso. Sono alcuni dei nomi che animeranno il Caorle Street Winter Edition, uno dei pochissimi festival musicali invernali a livello europeo che porterà Caorle - pronta a far partire anche il suo villaggio di Natale - a far diretta concorrenza a Jesolo negli eventi di fine anno.

DAL 7 DICEMBRE

La rassegna presentata ieri si svolgerà al PalaExpomar dal 7 dicembre al 3 gennaio 2023, ed è firmata dagli organizzatori del Caorle Street Food Festival, guidati da Simone Tomasello, che hanno di fatto preso in affitto per un mese il palazzetto della Fiera. «Sarà un festival invernale che non ha paragoni in Italia. Caorle - afferma Tomasello - sarà al centro della movida e del mondo del clubbing d'inverno, supportata da una decina tra i locali di tendenza del litorale: Al Bacaro, Siró, La vela, AQA palace, Don Pablo, Bacaro al Bateo, Fetta's e Santè». Il PalaExpomar verrà dunque allestito appositamente per questo evento, con un impianto completamente coperto e riscaldato in grado di ospitare spettacoli musicali fino a tremila partecipanti.

«L'area sarà allestita in più spazi di fronte all'enorme palco da 25 metri per 10 - riprendono gli organizzatori -. Per cena, saranno a disposizione circa 700 coperti. Attorno, food truck americani, di quelli con la roulotte; stand con la vendita di prodotti, tra cui anche un sexy shop, e aree di divertimento. Ci saranno poi la zona videogames con maxischermi e un'area party».
In tutto, il Caorle Street Winter Edition prevede una decina di date, con una trentina di ospiti internazionali del clubbing. Si partirà il 7 dicembre con Gabry Ponte, quindi l'8 dicembre ci saranno Merk & Kremont e Radio Piterpan, e poi il 16 dicembre Deejay Time con Albertino, Fargetta, Molella e Prezioso, quindi Fred De Palma il 26 dicembre (ma ci saranno altre date e altri nomi per spettacoli che saranno a pagamento e per i quali è già iniziata la prevendita).

SFIDA INVERNALE
Gli organizzatori sono certi del successo dell'iniziativa, che nasce sull'esperienza del Caorle Street Food Festival che dal 2017 al 2019 fece una media di 100mila presenze. L'obiettivo è anche in questo caso quello di rilanciare il turismo a Caorle anche nei mesi più freddi dell'anno: lo stesso che anima l'amministrazione comunale, che dal 7 dicembre all'8 gennaio propone Caorle Christmas Time. Attrazione principale della rassegna sarà il Mercatino di Natale con oltre 30 casette in legno, che si potranno visitare passeggiando lungo il red carpet che sarà allestito in centro storico sotto ai portali di luce che illumineranno Rio Terrà e non solo. Quest'anno, infatti, le luminarie si spingeranno sino a Piazza Sant'Antonio per coinvolgere nell'atmosfera di festa anche la zona di Ponente. In via Roma ci saranno oltre 30 postazioni dedicate allo street food e per i più golosi, in piazza Pio X, sarà realizzato il Paese di Cioccolato. In Piazza Vescovado, inoltre, saranno predisposti altri 14 gazebi che ospiteranno il mercatino delle opere dell'ingegno a sfondo benefico. In piazza Matteotti sarà predisposta l'area giochi per bambini con giostre, oltre alla casa di Babbo Natale ed al laboratorio degli Elfi, fino alla ruota panoramica trasferendo anche a Caorle il format sperimentato in passato a Jesolo. E sarà un vero e proprio derby del litorale veneziano.

 

Ultimo aggiornamento: 12:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci