Covid, chi finisce in terapia intensiva? «Ogni milione di veneti sono 27 i no vax intubati e solo uno tra i vaccinati»

Giovedì 11 Novembre 2021
Covid, chi finisce in terapia intensiva?
10

Ormai è chiaro: anche in Veneto è la pandemia dei non vaccinati. Prendiamo il 10 novembre del 2020 e del 2021. Allora con 50.000 tamponi vennero trovati 2.763 casi, ora con 84.000 test sono state rilevate 931 infezioni, per cui il tasso di positività è sceso dal 5,47% all'1,11%. I degenti in area non critica sono calati da 1.696 a 273, i pazienti in Terapia intensiva sono diminuiti da 210 a 57. «All'epoca gli immunizzati erano zero, adesso sono l'82,3% dei veneti: gli effetti clinici del vaccino sono inconfutabili», chiosa il governatore Luca Zaia. 

Vaccinati in ospedale: i numeri


È vero che può contagiarsi, e pure finire in ospedale, anche chi si sottopone alla somministrazione. Fra i ricoverati che attualmente hanno bisogno della ventilazione meccanica o dell'ossigenoterapia, ad esempio, i non vaccinati sono il 73% e i vaccinati sono il 27%. Ma bisogna leggere correttamente i numeri, ammonisce Paolo Rosi, direttore del dipartimento regionale di Urgenza-Emergenza: «Il popolo dei non vaccinati è composto da 800.000 persone, mentre quello dei vaccinati è formato da 3,8 milioni di individui. Questo significa che, nella prima settimana di novembre, su un milione di residenti sono stati intubati solo 1 vaccinato e ben 27 non vaccinati. Le percentuali da sole sono fuorvianti, ciò che conta davvero è l'incidenza sulla popolazione totale». 

Terapie intensive in Veneto

È illuminante lo spaccato delle Terapie intensive, che al momento sta vedendo un ritorno ai livelli di settembre, con picchi di incremento giornaliero da un paio di settimane a questa parte. «Ci sono anche due pazienti gravissimi che hanno bisogno dell'ossigenazione extracorporea», riferisce Rosi.

Vaccinati e non vaccinati in ospedale

A spiccare è la ripartizione fra vaccinati e non: in ottobre 35,6% a 64,4%, nei primi giorni di novembre 19% a 81%, come detto ora 27% a 73%. «Messa così sembra che ci sia un'ampia diffusione del virus tra le persone immunizzate, ma i riferimenti vanno fatti sulla popolazione», ribadisce il medico: «Se i veneti fossero tutti senza vaccino, con un'incidenza di 27 malati gravi ogni milione di abitanti avremmo 130 ricoveri in Terapia intensiva ogni settimana». La lettura è più facile sui numeri più grandi, quelli accumulati negli ultimi sei mesi: sono stati intubati 442 non vaccinati e 68 vaccinati, sono morti 84 non vaccinati e 17 vaccinati. Chi sono questi ultimi? «Grandi anziani, spesso affetti da altre patologie, trapiantati, pazienti oncologici, persone immunodepresse». 

 

Ultimo aggiornamento: 17:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA