Mercoledì 3 Aprile 2019, 20:55

Corsa agli hotel, ora si muovono gli storici imprenditori mestrini

PER APPROFONDIRE: hotel, mestre, turismo
Corsa agli hotel, ora si muovono gli storici imprenditori mestrini

di Fulvio Fenzo

MESTRE - Gli occhi sono tutti puntati su via Ca’ Marcello dove, all’inizio dell’estate, apriranno anche gli altri alberghi della Mtk dopo l’ostello A&O (e successivo raddoppio inaugurato due mesi fa), oppure sul “fronte stazione” con quelle due torri alte 100 metri che saranno interamente alberghiere, tranne la base dedicata al commerciale. Ma in città, quelle che sono le strutture più o meno storiche di Mestre, non sono rimaste con le mani in mano ad assistere alla “calata” degli stranieri. Così, dopo il Plaza che ha dato vita all’Anda, altri 4 stelle stanno investendo per migliorare ed ampliare le proprie strutture.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Corsa agli hotel, ora si muovono gli storici imprenditori mestrini
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2019-04-05 10:46:15
Paghearanno il tiket d'ingresso? No.
2019-04-05 07:29:37
ve lo ricordate il tripudio degli ambientalisti al potere che hanno siglato l'eliminazione del giardino di Via PioX seppellendo i resti archeologici in cambio di un ipotetico giardino e di una demolizione che non è mai avvenuta, lo scheletro di quella orrenda costruzione e' rimasta a testimoniare le loro colpe
2019-04-04 16:08:17
Scusate l'ignoranza ma chi sono questi storici imprenditori Mestrini? Brugnaro e affiliati?
2019-04-04 19:56:19
Sono imprenditori che non producono manufatti industriali ad alta valenza tecnologica ma fanno denaro dal denaro gia' in loro possesso;speculazioni? Sicuramente non investono per creare posti di lavoro e i pochi che assumeranno saranno quasi tutti stranieri.(tipo armatori)
2019-04-04 15:02:31
@Via torino, lei ha perfettamente ragione, prima c'era una discarica di macchine mezzi industriale. Poi lasciamo perdere gli imprenditori locali e gli investitori locali, dediti sempre alla lamentela sulle tasse sulla burocrazia, ecc. I tedeschi hanno trovato la stessa burocrazia ma hanno fatto un progetto sovvenzionata con soldoni contanti e cantanti dato tempi alle ditte e in due anni hanno fatto rinascere una zona. Ora l'arredo urbano la decenza toccherebbe al comune, ma qui ricominciamo la storia con i pianti, la mancanza di fondi e le imprese che se va bene vengono pagate a 180 gg. In Italia è dal dopoguerra che con ci sono più impresario, capitani d'industria se escludiamo i quattro farlo chi sempre gli stessi che hanno affossare alitalia, le ferrovie l'enel e via di seguito. Il bronx lo vuole il comune non certo i proprietari degli hotel. Sono convinto che se gli dessero la possibilità renderebbero la via un viale da far invidia. Ma al ccmune interessano gli imprenditori Ome quelli dell'incompiuta del vecchio ospedale,di via sansovino, di riviera maggellano alle istituzioni una vola incassati gli oneri di costruzione, le tasse non interessa più nulla e compaiono gli scheletri che abbiamo visto covo di degrado e sbandati.