Dramma della solitudine, coniugi trovati morti in casa dopo una settimana

Giovedì 19 Agosto 2021 di Redazione
Liliana Puorro con un'amica a Venezia

MILANO - Dramma della solitudine in via Lopez a Milano, tra Quarto Oggiaro e la Bovisa. Lui, Ivano Guarnieri, 73enne originario di Adria, era in bagno, a terra, ormai privo di vita. Lei Liliana Puorro, 80enne, veneziana, era sul pavimento della loro camera da letto, caduta probabilmente nel tentativo di aiutare il suo compagno di una vita. I corpi dei due, marito e moglie, sono stati scoperti martedì pomeriggio. La coppia sarebbe morta per cause naturali. L'allarme è scattato quando dei vicini di casa, allarmati dal fatto non riuscire a mettersi in contatto con marito e moglie hanno avvertito il 112.

LA SCOPERTA
Sul posto il 118, i vigili del fuoco e i carabinieri della compagnia Porta Magenta. Il medico legale, a una prima ispezione esterna dei corpi. non avrebbe riscontrato segni di violenza sui coniugi. Per stabilire con certezza la causa del decesso però sarà necessaria l'autopsia. Secondo una prima ricostruzione il 73enne avrebbe avuto un malore mentre si trovava in bagno e sarebbe caduto. La moglie, che aveva problemi di deambulazione e che per questo era seguita costantemente dal marito, per cercare di aiutarlo avrebbe tentato di scendere dal letto, cadendo anche lei. La morte risalirebbe a una settimana fa tanto che i vicini hanno chiesto aiuto anche a causa dell'odore sgradevole che arrivava dall'abitazione della coppia.


CASA IN ORDINE
La casa è stata trovata chiusa dall'interno, con la chiave inserita nella serratura. Tutto era in perfetto ordine. Ciò farebbe escludere agli inquirenti la presenza di altre persone e il loro possibile coinvolgimento. La coppia, dai primi riscontri, non aveva figli né era aiutata nelle faccende domestiche da alcuna collaboratrice domestica. Era Guarnieri, secondo le testimonianze dei vicini, ad occuparsi della moglie.
 

Ultimo aggiornamento: 10:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA