Concorso. Vota qui la tua foto preferita e vinci Venezia

Lunedì 31 Agosto 2020 di Nicoletta Cozza
Concorso. Vota qui la tua foto preferita e vinci Venezia
Dodici immagini. Tutte ricche di suggestioni e che sintetizzano efficacemente l'essenza di una città unica, magica, senza tempo e senza età, amata nel mondo proprio per le sue peculiarità che non si trovano da nessun'altra parte. E adesso basta un click su una di esse per tentare la fortuna e provare a vincere un fine settimana per due persone in laguna, o uno degli altri fantastici premi che sono stati messi in palio e che comunque hanno come filo conduttore la Serenissima. Il sogno è realizzabile partecipando al concorso La Venezia che Ami - Cogli l'attimo, realizzato dal Gruppo Editoriale Caltagirone, di cui fa parte Il Gazzettino, in collaborazione con il Comune lagunare, e con il supporto di Tim il futuro insieme. L'iniziativa proseguirà praticamente per tutto il mese e si concluderà il 27 settembre. 

LA PROCEDURA
I concorrenti dovranno collegarsi al sito lamiavenezia.it, registrarsi e poi scegliere tra la dozzina di riquadri che immortalano alcune delle meraviglie veneziane. Le preferenze devono essere al massimo tre. In palio ci sono tre week end in hotel 5 stelle per due persone; 5 escursioni in gondola; 10 cene; 30 Museum Pass; 30 Venezia Card e 10 ingressi a teatro. L'estrazione finale è stata fissata per il 15 ottobre prossimo e il montepremi è di poco inferiore ai 10mila euro. 

Vota
La foto qui accanto che pubblicizza la manifestazione, ma che non fa parte di quelle in lizza per il concorso, è accattivante e quindi invoglia a cimentarsi e a tentare la sorte: mette in evidenza, infatti, tutto il fascino di Venezia al tramonto, con il cielo rosa che si specchia nel blu dell'acqua, in un tripudio di luci che, dalle case alle barche, si riflettono poi sull'acqua. Un invito irresistibile, quindi, a cogliere l'attimo passando alla pagina successiva, dove ci sono le immagini prescelte per il concorso.

LA SIMBOLOGIA
Venezia. Il primo, e non poteva che essere così, propone un luogo identitario e simbolico della città sospesa sull'acqua e cioè il ponte di Rialto, con i turisti che lo percorrono. Il secondo immortala invece l'ospitalità del capoluogo veneto, con una tavola imbandita a festa che rappresenta la qualità dell'offerta ricettiva. Il terzo, poi, porta l'attenzione sui grandi Musei, con il soffitto decorato in oro di Palazzo Ducale. Il quarto richiama l'arte veneziana, con il Leone Marciano, rappresentazione simbolica di San Marco, emblema della città e anche della Regione, che tra le zampe tiene il libro con la scritta Pax tibi, Marce, evangelista meus. La quinta foto si rifà alla rinomata tradizione culinaria e quindi si vedono pietanze tipiche come il baccalà mantecato e le sarde in saor. La successiva, la numero 6, rimanda ai grandi eventi che da sempre si tengono a Venezia, mentre la 7 evidenzia le tradizioni legate all'artigianato e in particolare all'intaglio del legno.

TRA STORIA E PRESENTE
Passando alla 8, si ha il rimando al commercio, e ha appunto lo shopping come oggetto, mentre la 9 riconduce a un appuntamento di grandissimo prestigio e di richiamo a livello mondiale: il Festival del cinema, con il celeberrimo red carpet. Nella terzultima, e non poteva certo mancare, è raffigurato il Teatro, con gli splendidi palchi dorati della Fenice; nell'undicesima immagine c'è il fascino della laguna e delle sue isole, caratterizzate dalle casette accostate di colore diverso e dalla fila di barche davanti agli usci, mentre l'ultima, ancora con il Leone alato, rammenta la storia di questo luogo incantato, che dura, con il medesimo fascino, da 1.600 anni. E che neppure eventi drammatici, come di recente l'alluvione, o la desertificazione durante la quarantena per il Covid, sono riusciti a intaccare.  Ultimo aggiornamento: 19 Settembre, 15:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA