Sporcizia in tutto il locale e odori nauseabondi dalla cucina: chiusa 5 giorni l'osteria Sant'Aponal

Venerdì 27 Agosto 2021 di Nicola Munaro
Il ristorante Sant'Aponal
4

VENEZIA - Chiuso cinque giorni da ieri, 26 agosto, ma con l'obbligo che prima di riaprire sia un'ispezione dei tecnici dell'Ulss 3 Serenissima e degli agenti del Servizio attività produttive della polizia locale di Venezia a dare il via libera.
A dire, quindi, se tutte le prescrizioni siano state rispettate e se sia stata messa una pezza a quella situazione di sporcizia e degrado trovata ieri mattina da Ulss e polizia locale, quando sono state abbassate le saracinesche del ristorante Hostaria Sant'Aponal.

LE VIOLAZIONI
Fuori norma non solo alcune misure di sicurezza legate alla presenza e al funzionamento degli estintori, ma soprattutto la questione igienico-sanitaria. A non funzionare gli aspiratori mentre una condizione di sporcizia generale è stata trovata all'interno della struttura.
Residui e poco pulito è stato trovato sul bancone del locale e in cucina, dove anche la cappa di aspirazione installata sopra i fornelli era fuori uso, oltre che non pulita.
Rilievi sono stati fatti, poi, sulla gestione della raccolta differenziata che non veniva fatta rispettando le indicazioni del Comune di Venezia e di Veritas.

LA CHIAMATA
A chiamare a una verifica i tecnici dell'azienda Serenissima e la polizia locale sono stati i residenti di campo Sant'Aponal.
Nelle calli attorno al locale, in un'area di passaggio anche turistico nel via-vai tra Rialto e San Polo, i residenti hanno raccontato che dalla cucina dell'Hostaria uscivano senza sosta odori nauseabondi e in una delle calli che fiancheggia il ristorante si poteva anche vedere lo sporco sul pavimento del magazzino che, in alcuni casi, arrivava fino ai masegni della calle stessa.

L'AVVERTIMENTO
Una richiesta di intervento non caduta nel vuoto e che aveva visto i tecnici del Servizio igiene dell'azienda sanitaria entrare nell'Hostaria già a giugno firmando una serie di prescrizioni e di raccomandazioni da rispettare in fatto di pulizia. Chiudendo la prima parte della loro indagine, i tecnici avevano dato alcune settimane di tempo ai titolari e ai gestori del ristorante di campo Sant'Aponal per rimettersi in regola e rispettare le indicazioni.

L'ISPEZIONE
Il tempo concesso dagli ispettori all'Hostaria per rimettersi in regola scadeva nei giorni scorsi e ieri Ulss e polizia locale sono tornati all'interno del locale di Sant'Aponal per verificare quanto fosse stato fatto.
La situazione, però, non era migliorata e le violazioni delle norme igienico-sanitarie scoperte dall'ispezione di ieri ha portato alla chiusura del ristorante. Che prima di riaprire dovrà mostrare di aver sistemato ogni punto critico.
 

Ultimo aggiornamento: 21:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA