Chioggia dice sì ai fuochi di Ferragosto: ma servono certificato e mascherina

Giovedì 12 Agosto 2021 di Diego Degan
Chioggia dice sì ai tamponi di Ferragosto: ma servono certificato e mascherina

CHIOGGIA - Fuochi di Ferragosto sì, ma con Green pass e mascherine. È stato questo il compromesso trovato tra amministrazione comunale, Ulss 3 e Questura per poter tenere lo spettacolo pirotecnico sulla laguna del Lusenzo, tanto amato da chioggiotti e turisti, quanto potenzialmente pericoloso per la diffusone del virus. L'incertezza è durata praticamente fino all'ultimo momento.  L'anno scorso non si era fatto, quest'anno erano già saltati (e per la seconda volta) il mercatino dei santi Patroni, in giugno, la sagra del pesce, in luglio, anche la Marciliana è stata ridimensionata al solo palio delle balestre. Tra le grandi manifestazioni pubbliche restavano solo i fuochi di Ferragosto e l'assessore al Turismo, Isabella Penzo, ha cercato, in tutti i modi, di non dovervi rinunciare.  Alla fine c'è stato l'ok di tutti gli enti, anche se, a qualcuno non piacerà. L'inizio della manifestazione è fissato alle 23.45 ma l'afflusso di pubblico nelle zone da cui sarà possibile godersi lo spettacolo, inizierà sicuramente molto prima. Il ponte dell'Isola dell'Unione sarà interdetto al traffico dalle 22.45, sino al termine della manifestazione e la pedonalizzazione del centro storico di Sottomarina, sarà prolungata fino all'una. 


L'ORDINANZA

Un'apposita ordinanza del sindaco stabilisce, per tutti gli spettatori che occuperanno le aree pubbliche che si affacciano sul Canale del Lusenzo, l'obbligo di indossare la mascherina (eccetto i bambini con età inferiore ai 6 anni e le persone con patologie o disabilità incompatibili con l'uso della mascherina) e di rispettare la distanza interpersonale di almeno 1 metro. Inoltre, sempre in base all'ordinanza sindacale, la permanenza nell'area per assistere allo spettacolo sarà ammessa solo per le persone in possesso della Certificazione Verde Covid- 19, ovvero il famigerato green-pass. «La difficile situazione sanitaria del momento - spiega l'assessore al Turismo e agli Eventi Isabella Penzo - ci impone alcune prescrizioni a tutela di tutti. Nonostante la manifestazione sia diffusa e non circoscritta, sia all'aperto e senza varchi di accesso, ci siamo sentiti in dovere di porre ulteriori accorgimenti. Chiediamo a tutti coloro vorranno vedere lo spettacolo di: possedere la certificazione verde e di indossare la mascherina, evitando situazioni di assembramento e cercando di rispettare la distanza interpersonale di sicurezza. Oltre alle forze dell'ordine e ad una quarantina di volontari che vigileranno l'evento, ci saranno degli addetti, iscritti ad un apposito albo prefettizio, autorizzati al controllo del green pass. Chiediamo a tutti coloro vorranno partecipare, la collaborazione e il massimo rispetto delle regole per la buona riuscita della serata». 

Ultimo aggiornamento: 13 Agosto, 10:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA