Area demaniale di 23.000 metri quadri usata come discarica e cantiere: i sigilli della Finanza

Mercoledì 9 Settembre 2020
foto di repertorio
CHIOGGIA - Il Reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza di Venezia ha posto sotto sequestro un'area demaniale di 23 mila metri quadrati, sulla sponda sinistra del fiume Brenta, a Chioggia usata come discarica abusiva e indebitamente come cantiere per l'escavazione dei fondali. I militari hanno identificato alcuni titolari delle ditte impegnate nella zona , accertando la mancanza della documentazione e delle autorizzazioni. Nell'area, come hanno verificato i finanzieri, era stata utilizzata per stoccare materiale pericoloso come batterie, oli esausti, materiali ferrosi e meccanici in pessimo stato di conservazione.

L'area risulterebbe in concessione ad una ditta terza che, negli anni, non avrebbe corrisposto i canoni demaniali, continuando però ad occupare e svolgere le attività lavorative, noncurante delle numerose richieste degli enti competenti relative alla sanatoria della propria condizione di concessionario moroso. Pertanto l'area è stata posta sotto sequestro oltre a vari mezzi meccanici e imbarcazioni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA