Cavalieri del lavoro, i magnifici quattro del Nordest nominati da Mattarella

Sabato 30 Maggio 2020
Marilisa Allegrini
ROMA - Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato, in data 29 maggio 2020, i decreti con i quali, su proposta del Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, di concerto con la Ministra delle Politiche Agricole, Teresa Bellanova, sono stati nominati 25 Cavalieri del Lavoro, tra cui 3 veneti e 1 friulano. Si tratta di Marilisa Allegrini (Verona), Silvia Stein (Vicenza), Enrico Marchi (Treviso), Federico Pittini (Udine). Di seguito un loro breve profilo e a seguire  l'elenco completo dei 25 insigniti dell'onorificenza.


Marilisa Allegrini è la presidente del Gruppo Allegrini. E' stata la prima donna italiana a comparire sulla copertina di Wine Spectator, la più importante e influente rivista del vino al mondo. Da sempre ambasciatrice nel mondo dei vini dell'azienda, Marilisa Allegrini partì per gli Stati Uniti a inizio anni Ottanta, divenendo una pioniera del vino italiano nel mondo e contribuendo a far conoscere in tutto i continenti la Valpolicella, meritandosi il soprannome di «Lady Amarone». Ricopre diverse cariche istituzionali, ultima in ordine è quella di membro del consiglio di indirizzo della Fondazione Arena, che gestisce l'Arena di Verona. E' presidente di Iswa, associazione che riunisce 9 tra le più importanti cantine italiane. Allegrini fa inoltre parte di Altagamma e delle Famiglie Storiche, 13 famiglie produttrici di Amarone, e collabora con Intrapresae Guggenheim e la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia. L'Amarone Allegrini e Solosole (Vermentino prodotto a Bolgheri) sono i vini d'onore del Museo Ermitage di San Pietroburgo. Nel 2008 ha acquistato a Fumane di Valpolicella la rinascimentale Villa Della Torre, opera di Giulio Romano e Michele Sanmicheli, oggi sede di rappresentanza dell'azienda. 

Silvia Stein, l'imprenditrice è presidente di Maglificio Miles Spa di Vicenza, una realtà attiva nella ideazione e produzione di capi di maglieria di alta gamma per conto terzi. Nel 1962 ha costituito un primo laboratorio artigianale. Dall'incontro con Yves Saint Laurent alla fine degli anni '60, che hanno affidato all'azienda la realizzazione di collezioni pregiate, ha avviato collaborazioni con marchi della moda internazionale tra i quali Valentino, Bottega Veneta, Lanvin e Donna Karan. Attraverso costanti investimenti in innovazione di processo e nella sperimentazione di nuove tecniche di produzione, Stein guida lo sviluppo dell'azienda che oggi, con uno stabilimento produttivo di oltre 7.000 mq, realizza 200.000 capi l'anno. Dispone di un archivio digitale che raccoglie più di 20.000 punti maglia. Occupa 130 dipendenti.


Enrico Marchi, 64 anni, di Treviso, è dal 2000 presidente e amministratore delegato di Save, società di gestione dell'aeroporto Marco Polo di Venezia. Nel 2007 rileva la maggioranza di AerTre e entra nella gestione dello scalo Treviso-Sant'Angelo. Nel 2014, con l'acquisizione del 40% di Catullo, dà vita al Polo Aeroportuale del Nord Est, con gli aeroporti di Venezia, Treviso, Verona e Brescia. Oggi sono oltre 50 le compagnie aeree operative al Marco Polo per più di 100 destinazioni e 32 milioni i passeggeri in transito ogni anno nel Polo Aeroportuale del Nord Est. Occupa 470 dipendenti. E inoltre presidente di Banca Finint, attiva nel leasing finanziario, mobiliare, strumentale e immobiliare. La società è gestore di 3 fondi immobiliari per la realizzazione di alloggi sociali e occupa 333 dipendenti.

Federico Pittini, classe 1961, di Udine, è presidente del gruppo Pittini, azienda di famiglia attiva nella produzione di acciai lunghi per l'edilizia e il settore meccanico. Nel 2001, dopo aver ricoperto incarichi di crescente responsabilità, viene nominato amministratore delegato di Ferriere Nord, capofila del gruppo Pittini. Nel 2003 dà vita alla corporate school 'Officine Pittinì. Con le acquisizioni di Kovinar in Slovenia nel 2007 e di Bstg in Austria nel 2013, attive nella produzione di reti elettrosaldate, diventare leader del settore nel mercato europeo. E presente in Italia, Austria e Slovenia con 18 siti produttivi. Produce oltre 3 milioni di tonnellate di acciaio ed esporta il 63% del fatturato. Tre i brevetti per invenzioni industriali, 112 le certificazioni di prodotto e 11 i marchi registrati. Occupa 1.800 dipendenti.

I 25 Cavalieri del Lavoro: 
Allegrini Maria - Agricoltura/vitivinicolo - Veneto;
Campanile Antonio - Industria/chimica - Umbria;
Castagna Giuseppe - Credito - Lombardia;
Coppini Lorenzo - Industria/trasduttori elettroacustici- Toscana;
Doglione Anna Maria Grazia - Industria/siderurgica - Piemonte;
Ferragamo Ferruccio - Alta moda - Toscana;
Fiasconaro Nicola - Artigianato/prodotti dolciari - Sicilia;
Frandino Mario - Industria/alimentare - Piemonte;
Garofalo Maria Laura - Sanità privata - Lazio;
Gilardi Alessandro - Industria/edile - Piemonte;
Grassi Damiani Guido Roberto - Gioielleria di alta gamma - Estero;
Maiello Giuseppe - Commercio/articoli di profumeria - Campania;
Marchi Enrico - Attività aeroportuali - Veneto;
Martini Luciano - Industria /alimentare - Emilia-Romagna;
Merloni Paolo - Industria/elettrodomestici - Marche;
Nocivelli Marco - Industria/impianti per refrigerazione - Lombardia;
Ottolenghi Guido - Logistica portuale - Emilia-Romagna;
Parati Gian Battista - Industria/ alta specializzazione - Lombardia;
Pesce Umberto - Industria/ metalmeccanica - Basilicata;
Pittini Federico - Industria/siderurgica - Friuli-Venezia Giulia;
Ravazzotti Giovanni - Industria/ceramica - Estero;
Serrati Giorgia - Commercio conserve ittiche - Liguria;
Stein Silvia - Maglieria di alta gamma - Veneto;
Stirpe Maurizio - Industria/componentistica - Lazio;
Valentini Guido - Industria/metalmeccanica - Lombardi
Ultimo aggiornamento: 31 Maggio, 16:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA