I 60 anni della Capannina di Jesolo: dai militari americani a Baggio e Incontrada

PER APPROFONDIRE: anniversario, capannina, jesolo, storia
I 60 anni della Capannina di Jesolo: dai militari americani a Baggio e Incontrada

di Giuseppe Babbo

Il celebre locale sull'arenile di Jesolo festeggia un traguardo storico. Una discoteca cresciuta con la località balneare: dai tavolini sulla spiaggia al fenomeno dei dj set Tra i frequentatori Roberto Baggio, Vanessa Incontrada fino alle esibizioni di Balotelli

LA STORIA
Da sessant'anni sulla cresta dell'onda. Cambiano le generazioni ma la tappa rimane obbligatoria, soprattutto se la terrazza è affacciata sul mare. La Capannina Beach compie 60 anni e si prepara a un Ferragosto stellare tra dj-set e celebrazioni seguendo un percorso che ha segnato il mondo del divertimento sulla spiaggia.

LE ORIGINI
Nata negli anni '60, quando le vacanze trascorse in città erano quelle lunghe, dai 15 ai 30 giorni, tra i punti di forza c'è la sua posizione strategica: direttamente affacciata sulla spiaggia e in pieno centro città. A consolidare il successo è arrivata la brillante intuizione dei titolari Eros Tonon e Giulio Giachetto, quella di puntellare l'estate con eventi legati al divertimento notturno tra dj e special guest. Poco importa se da vivere in pareo e infradito o in outfit da sera. Con questa premessa inizia un viaggio a ritroso nel tempo, quando tra i primi frequentatori della Capanna, all'epoca sempre sopraelevata ma costruita in bambù, il ritmo della giornata veniva interrotto dai gelatai con il frigo a tracolla. Oppure dai velivoli trainanti degli striscioni pubblicitari che lanciavano piccoli paracaduti con degli omaggi che scatenavano una caccia al tesoro tra chi era a terra.

I MILITARI AMERICANI
I clienti più assidui erano invece i gruppi di militari americani con tanto di musicassette a tracolla e frighi zeppi di birra. Ed è in questa cornice che la Capannina è diventata il punto d'incontro di più generazioni, con la musica sparata dal juke-box. Il primo cambiamento è arrivato negli anni '70, con la moda dei dancing, delle discoteche e della musica live ovunque. In questo periodo la Capannina ha iniziato ad essere un riferimento giornaliero per gli addetti ai lavori dei locali della notte: Pr, direttori artistici e dj. Tutti a crogiolarsi al sole nell'area solarium.

DAL DANCING ALLA DISCOMUSIC
Un fenomeno che si è consolidato nel decennio successivo mentre negli anni '90 sono arrivate le prime feste fronte mare con i dj di Radio Company, Albertino con Radio Dj e le collaborazioni con Crazy Dance, il programma dedicato alla musica capitanato da Mauro Ferrucci. E sempre nello stesso periodo iniziano le prime feste sulla spiaggia con il dj Coccoluto, quest'ultime allestite grazie alla collaborazione di Tito Pinton, ora anima della discoteca Il Muretto. È in questo contesto che La Capannina subisce il cambio di denominazione e viene targata Capannina Beach. A seguire c'è poi l'arrivo dei primi Live Music in pieno pomeriggio con i clienti sdraiati sui lettini al sole, seguiti dai primi aperitivi al tramonto (in questo caso in collaborazione del Marina Club) con la selezione musicale di Fausto Messina. Così facendo si consolida un nuovo modo per vivere le serata estive, dal rito dell'aperitivo a notte fonda con la musica mixata dai dj.

BAGGIO E INCONTRADA
E sempre in questo contesto arrivano anche i primi ospiti importanti, i Vip per dirla con il linguaggio di oggi, che hanno trovato nel locale un punto di riferimento. A partire dal Divin Codino Roberto Baggio e dal campione di scii Alberto Tomba. Oppure dall'ex Miss Italia Denny Mendez, dall'attrice Vanessa Incontrada. Ma anche ai più recenti Luca Toni (praticamente di casa a Jesolo), Mario Balotelli (anche lui più volte avvistato in città) e Bebe Vio che a Jesolo ha perfino un tratto di lungomare dedicato. E se i tempi cambiano la Capannina continua ad esserci, diventando un locale adatto per ogni momento della giornata. Sia per chi trascorre la giornata sulla spiaggia e per chi frequenta la vita notturna, che in questo caso parte dal tramonto per l'appuntamento dell'aperitivo. L'intrattenimento è rimasto un culto inviolabile, tanto ogni sera le selezioni musicali scattano alle 18 con i Dj resident : Ares Deejay, Matteo Monti, Cristian Hess, Ale Battistella e Thomas Menegazzi, mentre i grandi party vengono allestito anche con i grandi brand internazionali, giusto per fare capire la dimensione che hanno assunto le feste. Il prossimo, previsto a fine mese coinvolgerà la cantina Mionetto. «Il nostro locale compie orgogliosamente sessant'anni si lasciano andare i due titolari, Eros Tonon e Giulio Giacchetto il fatto di essere uno dei punti di riferimento del divertimento è il regalo più bello. Il nostro obiettivo è uno solo, continuare su questa direzione, rimanendo un punto di riferimento non solo per il divertimento ma per chi vuole vivere la spiaggia in vari momenti».

IL CAPODANNO D'ESTATE
Di fuoco, come detto, gli appuntamenti della settimana che serviranno a celebrare quello che viene definito come il Capodanno d'estate ma anche un traguardo che può essere considerato storico a tutti gli effetti. Oggi, dalle 18, l'evento più atteso dell'estate jesolana, con una festa che accenderà tutta la terrazza: a contendersi la consolle Ares Deejay e Christian Hess. Domani sarà la volta di TimeWarp con la musica mixata dai vari dj. Festa anche nel weekend: sabato con l'Après Beach, il dopo spiaggia di Jesolo più atteso e nemmeno a dirlo il più frequentato.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 16 Agosto 2018, 09:20






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
I 60 anni della Capannina di Jesolo: dai militari americani a Baggio e Incontrada
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti