I suoi cani sporcano, turista ripreso scatena il panico: sassate e una pistola

Sabato 12 Settembre 2020 di Riccardo Coppo
I suoi cani sporcano, turista ripreso scatena il panico: sassate e una pistola
8

CAORLE - I suoi cani sporcano i marciapiedi e viene ripreso: prima lancia una pietra contro una negoziante e poi punta una pistola, fortunatamente finta, contro un passante. Attimi di paura ieri mattina in pieno centro a Caorle: verso le 12 un turista tedesco di 54 anni stava passeggiando insieme alla moglie e a due cani di grossa taglia lungo viale Luigi Dal Moro quando uno dei due animali si è messo a sporcare il marciapiedi davanti all'ingresso di uno dei negozi.

L'uomo non ha minimamente accennato a far spostare il cane né a raccogliere le deiezioni, e a quel punto la titolare del negozio lo ha ripreso. Ma il turista per tutta risposta, dopo aver inveito contro la malcapitata commerciante, le ha scagliato addosso una pietra.

Fortunatamente il sasso non ha colpito né la negoziante né una passante che stava camminando lì vicino. La coppia tedesca a quel punto si è allontanata dirigendosi verso piazza Sant'Antonio dove per la seconda volta nel giro di pochi minuti il 54enne ha lasciato che i cani sporcassero il marciapiedi. Un altro turista, che stava attraversando il piazzale che conduce verso viale Santa Margherita, ha contestato il comportamento dell'uomo che questa volta ha tirato fuori da una borsa una pistola e l'ha puntata contro il passante. Anche in questo caso il tedesco, prima di andarsene, ha urlato contro l'uomo, già spaventato dalla minaccia dell'arma, poi fortunatamente rivelatasi una scacciacani.

Le forze dell'ordine - carabinieri e Polizia locale - si sono subito messe alla ricerca del turista fuori controllo che si era nel frattempo diretto verso la spiaggia di Ponente nei pressi dell'Hotel Savoy. Gli agenti hanno dapprima cercato l'uomo sull'arenile, poi però, quando la descrizione è stata comunicata al comando della Polizia Locale, i vigili urbani hanno potuto accertare che il 54enne pochi giorni prima si era recato proprio presso il comando per fare una segnalazione, comunicando di essere alloggiato nel campeggio comunale Santa Margherita. A quel punto i carabinieri di Caorle, con il supporto dei vigili, si sono recati nella struttura ricettiva e hanno trovato il turista che è stato arrestato con l'accusa di minaccia aggravata. I militari hanno anche eseguito la perquisizione della roulotte, dell'auto e di un furgone trovando la scacciacani e due spray antiaggressione non di libera vendita. Oggi il 54enne sarà processato per direttissima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA