Da canonica ad hotel. E anche la "casa del prete" sarà invasa dai turisti

PER APPROFONDIRE: canonica, hotel, santa fosca, turisti, venezia
Santa Fosca

di Alvise Sperandio

VENEZIA - Da canonica ad hotel. Quella che un tempo era la casa del prete in campo Santa Fosca, confinante con la chiesa cinquecentesca, diventerà un pezzo in più del retrostante hotel Tintoretto. Un'operazione milionaria, tra acquisizione e restauro, che la proprietà dell'albergo ha deciso di intraprendere per rafforzare la propria offerta recettiva appannaggio soprattutto dei turisti. «Si è così», è la conferma che arriva dalla stessa direzione del Tintoretto.

Una novità che sta spiazzando non pochi veneziani della zona che hanno drizzato le antenne non appena la voce ha cominciato a circolare. Non mancano le perplessità nei confronti del Patriarcato per aver acconsentito al cambio d'uso in tempi in cui si parla della necessità di tutelare la residenzialità in centro storico. D'altronde la vendita della canonica rischia di segnare anche un precedente rispetto al riutilizzo delle strutture che un tempo erano adibite ad abitazioni dei sacerdoti e oggi, con il drastico calo delle vocazioni che non garantisce il ricambio, rischiano di restare addirittura chiuse. Nei mesi scorsi si era acceso il dibattito sulla riconversione delle chiese veneziane non più utilizzate, ma che comunque devono essere salvaguardate...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 19 Settembre 2017, 05:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Da canonica ad hotel. E anche la "casa del prete" sarà invasa dai turisti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2017-09-21 13:24:38
La pastorale degli affari di sottobanco.
2017-09-20 08:42:10
Peccato che non si dovevano più rilasciare permessi per la trasformazione di palazzi in hotel o bed & brekfast, alla faccia dei veneziani ne stanno nascendo dappertutto come i funghi, questa città è destinata a diventare foresteria turistica ma veneziani non preoccupatevi per noi c'è sempre il WWF WW
2017-09-20 15:46:59
infatti adesso vanno di moda "Sprar" "case-famigghia" (soprattutto per clandestini minori non accompagnati) e sistemazioni per "richiedenti asilo" qualunque catapecchia e rudere ottiene "condizioni agevolate" basta mettersi in coda alle prefetture (emergenza profughi cerchiamo alloggi per centinaia di milioni)
2017-09-20 06:45:04
come mai lo jus soli fast non lo introduce per primo lo stato del Vaticano?Canoniche vuote , conventi e colonie desolate chissa' quante ce ne sono..pure con laboratori e campi da coltivare.Mancano adeguamenti sicurezza ???
2017-09-19 19:50:07
Meglio destinazione ricettiva piuttosto che immobile del clero esente da Imu. E io pago, diceva Toto'.