Marcon in rampa di lancio, candidata come Città europea dello Sport 2023: al via l'iter

Sabato 19 Giugno 2021 di Redazione Web
Lo stadio di Marcon

MARCON - Visita di due giorni della commissione di Aces Europe nel comune di Marcon, con l’analisi attenta degli impianti sportivi e la verifica dell’attività sportiva che realmente caratterizza il territorio e l’importante presenza del tessuto associativo.

«La candidatura a European Town of Sport 2023  – spiega il sindaco Matteo Romanello - nasce da uno stile di vita e di pensiero che ogni giorno accompagna i tanti atleti amatoriali e professionisti che vivono a Marcon. Lo sport non può e non deve ridursi solo all’aspetto puramente competitivo, perché è anche un fattore d’integrazione nella società ed è un veicolo importante per il miglioramento della qualità della vita e della salute di chi pratica attività fisica. Questa candidatura è una gradita occasione per dare il giusto riconoscimento al paziente lavoro che, con impegno e passione, le numerosissime associazioni, gruppi, società e circoli cittadini realizzano per fare di Marcon quello che è oggi».

La commissione nel suo passaggio presso le strutture sportive ha  toccato con mano l’entità degli impianti sportivi ma soprattutto quanti atleti, istruttori e dirigenti li vivono.

Intervenuta alla presentazione l’europarlamentare e delegata Aces Veneto Rosanna Conte «Importante questa candidatura di Marcon perché in prospettiva di quanto farà la regione Veneto per il 2024, le città come Marcon faranno da faro nell’organizzazione e nella valorizzazione dello Sport nel territorio regionale».

L’onorevole Roberto Pella, vicepresidente onorario ANCI e commissario Aces Europe è intervenuto: “Ho potuto cogliere il valore dello Sport qui a Marcon e che questa candidatura non è una candidatura di vertice ma di comunità e che l’Amministrazione Comunale sta lavorando bene insieme alle associazioni per promuovere lo Sport per tutti visto la sua importanza per la salute e il benessere di ogni cittadino”.

Il presidente della commissione (e coordinatore Aces Europe Area Nord) ha infine affermato “E’ stato un piacere vivere Marcon in questi giorni, abbiamo sentito che le persone, gli atleti, allenatori e dirigenti ci stavano aspettando per farsi conoscere e soprattutto vivere lo Sport alla portata di tutti, un elemento importante promosso da Aces, per Marcon ci sono ancora degli fasi da superare prima di essere proclamata Comune Europeo dello Sport, ma questa visita ha avuto un peso importante nella decisione finale”, presenti anche gli altri commissari Francesca Bortolozzi, campionessa olimpica di scherma e Presidente onorario di MSP Italia, Giuseppe Franco Falco , Governatore Area Veneto e Trentino Alto-Adige del Panathlon International e Dario Scarpa , responsabile degli Sport Rotellistici di Msp Italia.

Conclude Carolina Misserotti, assessore allo Sport del comune di Marcon: “La candidatura a Comune Europeo dello Sport 2023 conferma l’analogia tra la nostra realtà e i valori promossi da ACES, lo sport significa inclusione, capacità di abbattere le barriere e consentire a chiunque, senza alcuna distinzione, di avvicinarsi a una disciplina e praticarla, sono quindi fiduciosa che la candidatura della nostra città possa essere favorevolmente accolta, siamo stati felici di accogliere la commissione in questi giorni e abbiamo cercato di far vivere la nostra Marcon all’insegna dello Sport per Tutti.”

Ultimo aggiornamento: 11:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA