Sabato 20 Ottobre 2018, 08:51

Bimbo annegato nello scolmatore, don Natalino: «Quanti morti dobbiamo ancora aspettare?»

PER APPROFONDIRE: annegato, bimbo, mestre, san giuliano
Bimbo annegato, don Natalino:
«Quanti morti prima di intervenire?»

di Fulvio Fenzo

MESTRE Un canale maledetto. Che, ieri sera, ha inghiottito una giovanissima vita. Quelle ciabattine che galleggiavano sull'acqua dello scolmatore che taglia il bosco dell'Osellino resteranno per sempre impresse negli occhi dei soccorritori che non hanno potuto fare altro che riportare a terra il corpicino di quel bimbo di 5 anni, allontanatosi dalla comunità in cui viveva con la mamma. Poco distante da lì, nei locali della parrocchia del Corpus Domini, guidata da don Natalino Bonazza, ma per le sue gambe dev'essere...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bimbo annegato nello scolmatore, don Natalino: «Quanti morti dobbiamo ancora aspettare?»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2018-10-21 12:17:28
Anonimi che puntano il dito sui genitori e non conoscono la storia di quel canale. Prima doi commentare documentarsi, anadte a vedere come sono fatte le sponde, leggetevi l'articolo di Fnezo sul Gazzettino: tutti morti precedenti erano ADULTI! O se siete così convinti delle vostre idee buttatevi in quel canale e pi provate a venirne fuori. Fatela questa bella esperienza, così vi passa la voglia di giudicare sneza conoscere. Da anonimi sciacalli.
2018-10-20 17:58:09
Don Natalino può indignarsi fin che vuole ma perchè non si pone la domanda su come ha fatto il bambino ad allontanarsi così tanto senza che nessuno se ne accorgesse? dov'era la madre? dov'erano le operatrici? I bambini sono sempre fuori a fare cagnara e raramente c'è qualcuno che li sorveglia possono uscire in un attimo, farsi male, andare sotto ad un'auto e nessuno se ne accorgerebbe. Forse adesso si decideranno ad indagare sulla gestione di quella "casa famiglia".
2018-10-20 16:15:47
Nel bosco al margine del mio paesello, appena è stato aperto al pubblico, la canaletta che lo attraversa è stata recintata ... non è annegato nessuno prima (ci passava poca gente); ora (è molto frequentato) uno per annegare deve cercare il suicidio ... Ma siamo ijn un paesello senza pretese.
2018-10-20 13:55:17
Don Natalino, sicuramente non è avvezzo su come si gestisce un bambino, sono d accordo che se un genitore non sa allevare un figlio, gli deve essere tolto ed affidato a chi sappia gestirlo. Sarebbe interessante sapere come mai il piccolo si trovava lì, se era da solo o in compagnia, sicuramente l autorità giudiziaria farà chiarezza su quanto è successo. Un mio pensiero va al piccolo in cielo.
2018-10-20 13:39:24
Caro don natalino, al canale "maledetto" perche' poi ?, sara' mica colpa del canale? Come non e' colpa della curva assassina, del rettilineo ammazzacristiani, della montagna fabbricavedove, dei funghi killer, del mare brigante, ecc ecc. Un normale atteggiamento chiamato "del buon padre di famiglia" magari sarebbe bastato a scongiurare il lutto.