Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Camponogara, allarme dengue: scatta il protocollo d'emergenza. «Ecco le precauzioni da adottare»

Sabato 6 Agosto 2022 di G.Bor.
Camponogara, allarme dengue: scatta il protocollo d'emergenza. «Ecco le precauzioni da adottare»

CAMPONOGARA - Primo caso di Dengue scoperto a Camponogara (ne riferiamo a pagina 12 nel fascicolo nazionale). È scattato il protocollo d'emergenza gestito dall'Ulss 3 con tre cicli straordinari di disinfestazione in parte del capoluogo e della frazione di Premaore. Il caso di Dengue, rilevato su 60enne residente in via Alighieri, sintomatico e ora ricoverato, è il primo registrato nel veneziano e va ad aggiungersi ai due casi di West Nile resi noti dall'Azienda Ulss 3: i contagiati sono tutti sintomatici e hanno fatto scattare il primo cluster veneziano che, secondo le indicazioni regionali, si verifica quando i casi sono due o più, avvenuti nell'arco di due settimane e nel raggio di 2 km di distanza.

Dengue a Camponogara: scatta il protocollo d'emergenza

Ora l'amministrazione di Camponogara si trova ad affrontare anche questo nuovo episodio di Dengue che richiede un protocollo di disinfestazione diverso da quello adottato giovedì 4 per i casi di West Nile, che ha interessato alcune aree delle frazioni di Campoverardo e Calcroci. «Sono preoccupato per la situazione attuale nel nostro territorio - afferma il sindaco Antonio Fusato -. Nel 2018 avevamo già affrontato qui, come in tutta la Riviera, una condizione importante di contagi da malattie trasmesse dalle zanzare, allora i casi di Dengue furono quattro e tutte le persone erano poi guarite. Come per le disinfestazioni speciali per il West Nile, quindi contro le zanzare comuni adulte, è ora necessario un intervento mirato contro quelle tigre gestito dall'Ulss 3 che avrà sia azione adulticida che larvale, in aree pubbliche e private. Raccomando a tutti i cittadini di fare attenzione, di proteggersi e di adottare tutte le precauzioni contro i ristagni d'acqua anche nelle abitazioni private. Bisogna evitare focolai larvicidi perciò serve la collaborazione di tutti. Per informare la cittadinanza su quali precauzioni adottare durante e dopo i trattamenti è stata emessa un'ordinanza specifica che invito tutti a leggere con attenzione dai canali ufficiali del Comune».

L'azione di disinfestazione a carico dell'Ulss 3 avverrà in tre serate consecutive: la prima oggi dalle 19, poi alla stessa ora anche domenica 7 e lunedì 8. Il trattamento riguarderà un raggio minimo di 200 metri partire dalla zona del contagio, quindi da via Alighieri fino a via Goldoni, l'area della Chiesa San Giovanni Battista fino al cimitero di Premaore, tutta via Marinello, l'area del Centro diurno Il Caledoscopio e l'area del patronato della Chiesa, sia in parti pubbliche che, su necessità indicate dall'Ulss, anche in abitazioni private. Essendo la disinfestazione ad azione sia adulticida che larvicida, prima e dopo il trattamento sono disposte in ordinanza del sindaco di Camponogara alcune precauzioni importanti da adottare a tutela della salute di persone ed animali domestici, come a protezione di orti, mobilio da giardino e giochi per bambini esposti poi all'uso.

Ultimo aggiornamento: 7 Agosto, 11:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci