Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Buoni per il taxi da 100 euro: ecco chi potrà chiederli e come ottenerli

Sabato 1 Maggio 2021
foto di repertorio

VENEZIA  - Da mezzogiorno di lunedì 3 maggio comincia l'emissione dei buoni viaggio da utilizzare entro il 31 dicembre 2021 per i servizi di trasporto pubblico non di linea di taxi o di noleggio con conducente del territorio comunale. Ad ogni beneficiario sarà assegnato un borsellino elettronico del valore complessivo di 100 euro, da cui saranno progressivamente scalate le corse effettuate con taxi e i titolari di noleggio con conducenti aderenti all'iniziativa.

REQUISITI

Non potranno riceverli tutti, ma i residenti che rientrino in una o più delle seguenti categorie: titolari di tagliando blu per disabili; possessori di certificazione di disabilità accertata ai sensi della legge 104; il genitore di un minorenne con disabilità (anche autistica) in età scolare certificata da struttura pubblica; medici e infermieri ed operatori socio sanitari operanti in strutture ospedaliere pubbliche o convenzionate sul comune unicamente per il tragitto casa/lavoro; donne residenti per spostamenti compresi tra le ore 21 e le 6 del mattino; donne in gravidanza; over 65 in stato di bisogno o che devono sottoporsi alla vaccinazione; over 70; i titolari di disabilità accertata, compresi quelli in presidi socio sanitari di età superiore a due anni, che si trovino ad avere un impedimento motorio, anche parziale e temporaneo, alla salita e discesa dai mezzi pubblici o ciechi assoluti.

«Una risposta concreta a concittadini che ne abbiano i requisiti e che rientra nell'importante piano di trasporto pubblico locale della città - spiega l'assessore alla Mobilità Renato Boraso - la procedura di assegnazione sarà gestita con modalità telematica e rapida dalla Coesione sociale».

Ultimo aggiornamento: 16:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci