Borseggiatori all'assalto di Venezia
Minori e "bande" su vaporetti e bus

PER APPROFONDIRE: borseggiatori, furti, ladri, venezia
Borseggiatori all'assalto di Venezia  Minori e "bande" su vaporetti e bus
VENEZIA - Borseggiatori all'impazzata a Venezia: minorenni agli imbarcaderi e sui bus, giovani nei negozi, incollati agli zaini dei turisti, e gruppetti di donne accerchiano le vittime. Non c'è scampo per chi cammina per le calli veneziane: la città è presa d'assalto.

LEGGI ANCHE Gondoliere circondato e picchiato dalle borseggiatrici /Il video della rissa

LA PICCOLA BORSEGGIATRICE DEI VAPORETTI
Ieri, verso mezzogiorno, una minore di origine bosniaca è stata fermata dagli uomini della Polizia di Stato dopo aver compiuto un borseggio sull’imbarcadero di Piazzale Roma. A dare l'allarme un testimone che stava aspettando il vaporetto: «Una ragazzina, una minorenne, ha frugato nello zaino di un sacerdote in fila e ha portato via qualcosa...». I poliziotti intervenuti hanno sentito la vittima, un sacerdote argentino in visita a Venezia, restituendogli il portafoglio che la ladra aveva gettato in un cestino dei rifiuti. In Questura i poliziotti hanno verificato che la ragazzina non aveva ancora compiuto 14 anni e l'hanno affidata a una comunità.

LEGGI ANCHE La tecnica "di branco" delle rom incinte per rubare ai turisti con bagagli

IL RAGAZZINO E IL COMPLICE SUL BUS
Secondo colpo, sempre a piazzale Roma, stavolta su un bus. Una turista Iraniana stava salendo a bordo di un autobus per tornare in Hotel. Una volta sul mezzo ha cercato di sedersi ma un ragazzino fermo nel corridoio le ha intralciato il passo: era solo un trucco per rovistare nella borsa della donna. In pochi secondi in ragazzo ha preso il portafoglio. La turista tuttavia si è accorta del furto e, alzando gli occhi, ha visto il proprio portafoglio passare dalle mani del aldro a quelle di un altro ragazzo. A quel punto ha iniziato a urlare, attirando l’attenzione di una guardia giurata ferma fuori dall’autobus, che ha bloccato i due e avvertito i militari dell’Esercito che pattugliano il piazzale. I due minori, capendo di essere stati scoperti e senza via di fuga, si sono liberati del portafoglio e degli oltre 130 euro in esso contenuti, gettandoli a terra. La Polizia di Stato ha poi preso in consegna i due minori di 14 ed 11 anni i quali, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati accompagnati in una comunità per l’accoglienza di minori.

ASSEDIO ANCHE NEI NEGOZI
Nel pomeriggio di giovedì 27 luglio, infine, il personale del Commissariato di San Marco nei servizi specifici anti borseggio ha denunciato un Romeno di 20 anni, M.I., mentre “alleggeriva” una turista tedesca in un negozio di Rialto. Il giovane era riuscito a scappare ma è stato rintracciato e lo hanno trovato con il denaro rubato, 500 euro.

CIRCONDATA DALLA BANDA DI LADRE
Nei controlli serali, invece, gli agenti di San Marco hanno notato tre donne di origine bosniache ferme negli imbarcaderi dell’Actv; le donne erano già conosciute ai poliziotti e una risultava destinataria un Foglio di Via Obbligatorio emesso dal Questore. Le tre erano alle spalle di una turista cinese e stavano "alleggerendo" lo zainetto che portava in spalla. Una volta messo a segno il colpo si sono rifugiate sotto il ponte della Costituzione ma a quel punto sono intervenuti i poliziotti. Le tre sono state denunciate in stato di libertà per furto aggravato in concorso e una anche per inosservanza al divieto di fare ritorno nella Provincia di Venezia.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 29 Luglio 2017, 13:34






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Borseggiatori all'assalto di Venezia
Minori e "bande" su vaporetti e bus
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 59 commenti presenti
2017-07-31 11:21:56
Nel discorso di fine anno, il Brugnaro se ne e' venuto fuori dicendo che la sicurezza a Venezia e' un problema risolto! HAHAHAHAHAHA!!!...
2017-07-31 00:12:52
E qualcuno si lagna se gli italiani sono populisti o razzisti , e allora spiegatemi che utilita' hanno rom clandestini e zecche varie
2017-07-30 21:56:32
Venezia: la corte dei miracoli di parigina medioevale memoria. Il sindaco farebbe bene ad informarsi sui progetti di altre grandi città turistiche e seguire il loro esempio. Barcellona ha bloccato ogni costruzione di nuovi alberghi in centro città e conta di ridurre il flusso di turisti di massa come dal Piano di Programma da attuare in prima fase fino al 2020 (Pla Estratègic de Turisme 2020 Programes d’actuació) Questa si chiama programmazione Signor Brugnaro e va in un senso completamente opposto a quanto fa - o meglio, non fa Lei.
2017-07-30 18:23:36
Questo problema delle giovani rom che praticano lo scippo e il furto e' un problewma che risalta in un po' tutte le citta' italiane e a Roma in particolare. Fa un certo che apprendere che molte di loro sono conosciute con parecchi alias, che molte di loro sono pluripregiudicate per questi stessi reati. Fa un certo che apprendere che la condanna da parte delle autorita' italiane consista nell'affidarle a comunita' d'accoglienza da cui fuggono dopo 5 minuti. In un paese governato dal papa, tramite il suo assistente Gentiloni, non puo' che succedere questo e non si vede la soluzione.
2017-07-30 19:48:50
La soluzione c'è, abbassare la soglia d'età per la carcerazione (quelal seria non le altre baggianate sostitutive) ed abrogare le norme scusanti, tipo quella che se una è incinta non può andar in prigione, la si manda in prigione e quando nasce il bambino lo si da in affidamento e la si continua a tenere in prigione, è il buonismo ed una pubblica sicurezza da debosciati che permette a questi delinquenti di fare il bello ed il brutto tempo.