Imbratta il padiglione russo e urla Hitler, attimi di tensione alla Biennale

Venerdì 22 Aprile 2022
Poliziotti alla Biennale (foto di repertorio)

VENEZIA - Momenti di tensione questo pomeriggio, 22 aprile, alla Biennale di Venezia per il gesto di un cittadino straniero (sarebbe di nazionalità bielorussa) che in stato di alterazione ha urlato più volte il nome di Hitler, facendo il saluto nazista, davanti al padiglione della Russia, chiuso quest'anno per decisione di Mosca. L'uomo ha anche imbrattato con una scritta a vernice rossa, «Belo..», il muro esterno del padiglione, prima dell'intervento della polizia che lo ha fermato e portato in commissariato per l'identificazione. Per lui è probabile la denuncia per imbrattamento. Secondo alcune testimonianze, mentre veniva portato via, l'uomo avrebbe accostato il nome di Putin a quello di Hitler.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci