Contromossa del centrosinistra, Santandrea si allea con le liste civiche

Lunedì 28 Settembre 2020 di Teresa Infanti
Contromossa del centrosinistra, Santandrea si allea con le liste civiche

PORTOGRUARO - Santandrea sigla l’accordo con Padovese e va all’attacco del centrodestra: “E il vecchio che ritorna: hanno cambiato tutto per non cambiare nulla”. In vista del ballottaggio le liste che sostengono il candidato del centrosinistra, Stefano Santandrea, hanno raggiunto l’accordo per l’apparentamento con le civiche Città del Lemene e 7 Frazioni in Comune di Graziano Padovese. Un’alleanza che fa crescere il peso della compagine, soprattutto nelle frazioni. «Nei vari incontri che abbiamo fatto – ha detto Santandrea – abbiamo riscontrato una grande convergenza sui punti programmatici. Questo apparentamento è utile alla nostra città e le liste sono pronte a lavorare assieme». Santandrea non ha risparmiato critiche al suo rivale Florio Favero per la decisione di riprendersi in squadra anche il sindaco uscente Maria Teresa Senatore e i suoi collaboratori, da Luigi Geronazzo, a cui avrebbero promesso un posto in giunta, a Gastone Mascarin, che potrebbe essere rieletto presidente del consiglio comunale. «Con l’apparentamento – ha osservato Santandrea – si é ricreato lo stesso schema di questi cinque anni, che si è dato battaglia con attacchi reciproci e che ha provocato gravi danni alla città. Tra loro non c’è stato odio sul piano politico ma una disistima personale manifesta».
Sulla stessa linea Graziano Padovese: «Il comun denominatore della nostra intesa, che per noi è stata uno sbocco naturale, è il programma. Siamo noi la vera alternativa, non il centrodestra che fa venire a Portogruaro Salvini. Portogruaro va riportata al centro della politica del territorio. Andremo casa per casa a spiegare le nostre ragioni». Fuori da accordi, i Comitati Civici di Ennio Vit, che ha lasciato i propri elettori liberi di votare.
Chiusi gli apparentamenti è ora chiara la composizione del futuro consiglio comunale. Se dovesse vincere Favero, entrano Mattia Dal Ben, Mario Pizzolitto, Leonardo Barbisan, Anna Fagotto, Riccardo Rodriquez, Maria Teresa Senatore, Luigi Geronazzo, Angelo Morsanuto, Renato Stival e Gastone Mascarin per la maggioranza e Stefano Santandrea, Irina Drigo, Antonio Bertoncello. Andrea Vindigni, Marco Terenzi e Maria Teresa Ret per l’opposizione. Se dovesse invece spuntarla Santandrea entrano Irina Drigo, Antonio Bertoncello. Andrea Vindigni, Silvia Arreghini, Marco Terenzi, Idilio Buoso, Maria Teresa Ret, Paolo Bellotto, Sergio Amurri e Graziano Padovese per la maggioranza e Florio Favero, Maria Teresa Senatore, Mattia Dal Ben, Mario Pizzolitto, Luigi Geronazzo e Angelo Morsanuto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA