L'assedio delle baby gang: i covi ​a Le Barche e in una piazzetta

PER APPROFONDIRE: baby gang, mestre
L'assedio delle baby gang: i covi  a Le Barche e in una piazzetta

di Fulvio Fenzo

MESTRE - Al Candiani hanno dovuto mettere i lagunari. Soldati grossi come armadi in divisa e con la mitraglietta in bella evidenza che, poco più di un anno fa, hanno fatto sparire da un giorno all'altro le bande di adolescenti che stavano rendendo la vita impossibile all'Img Cinemas. E i ragazzini non sono più tornati, ma ciò non vuol dire che sono spariti: in realtà si sono solamente spostati. In due zone: quella del Centro Le Barche dove sabato scorso è esplosa la rissa tra bande con un vigilante della galleria preso a calci, e quella della piazzetta ricavata nel passaggio tra il Toniolo e piazzale Candiani. Gruppi diversi - a Le Barche perlopiù stranieri e al Toniolo quasi tutti italiani - ma accomunati dal consumo di alcolici. Birra, comprata al supermercato per risparmiare, oppure spritz da 3 euro l'uno presi nei bar primo prezzo per chi ha più disponibilità finanziarie. E nel centro di Mestre, oltre ai problemi di degrado che da anni Comune e forze dell'ordine cercano di combattere, si apre pure il fronte delle bande giovanili...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 29 Marzo 2018, 11:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'assedio delle baby gang: i covi ​a Le Barche e in una piazzetta
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-03-30 06:22:00
"Birra, comprata al supermercato per risparmiare" stai a vedere che ci mettono anche una tassa per finianziare questo poverini che non lavorano e non possono ubriacarsi come si deve
2018-03-29 17:32:05
Evidentemente anche le guardie giurate devono avere il fisico come un armadio ; la mitraglietta non serve,forse meglio il manganello.Un ragazzotto non ha speranze contro un uomo addestrato e palestrato :steso il primo ,gli altri si dileguano subito.Non dimentichiamoci che sono dei vigliacchi .
2018-03-29 14:48:49
Le bande giovanili,che i giornali chiamano all'inglese baby gang tanto per non farsi mancare l'esterofilia, dovrebbero essere perseguite dalle forze dell'ordine. In questi ultimi decenni i nostri governanti hanno mandato a Venezia questori e prefetti scegliendoli fra i piu' scarsi. E questi sono i risultati. Non e' compito degli appartenenti all'esercito mantenere l'ordine pubblico. Bensì agli apparati di pubblica sicurezza.
2018-03-29 14:35:40
Volete la verità? Una massa di cretini si sono adeguati a una realtà sociale putrida, e individualmente si rifiutano di vederla , si, fanno finta di niente, nulla di ciò che gli succede attorno li turba ne tanto meno li responsabilizza, il senso civile sociale è inesistente. Ognuno farà i conti individualmente con queste bande (prima o dopo)..., poi seguiranno i, ....poverino..., ...non si è più sicuri...,... se l'è cercata..., ...la città non offre spazi..., e via dicendo. Un degrado umano e civile e le cosi dette istituzioni" sono allo sbando se non menefreghiste, questa è la realtà fatevene una ragione, un teatrino di carta pesta, l'importante è essere buoni... non dubitatene il premio è il paradiso, ahahahah....
2018-03-29 13:22:48
"... hanno fatto sparire" diciamo che hanno spostato poco piu in la`!...