L'avvocato-cantautore e il nuovo inno per il Venezia: «Regalo a tutti i tifosi per vivere la serie A»

Giovedì 9 Settembre 2021 di Marco De Lazzari
L'allenatore Zanetti e l'avvocato-cantautore Coppola

VENEZIA - Si intitola Leoni siamo Noi, con la N maiuscola per gettare volutamente benzina sul fuoco dell'orgoglio di tifare Venezia. Non ha alcuna ambizione di diventare ufficiale e, soprattutto, si tiene alla larghissima dalle mai sopite polemiche cromatico-identitarie. L'avvocato mestrino Andrea Coppola inquadra come un «regalo ai tifosi» l'inno che ha composto, musicato e cantato all'indomani della riconquista della Serie A, sulla scia emotiva di un trionfo la cui onda lunga è ancora giocoforza lontana dal raggiungere il suo apice dal momento che la squadra finora ha dovuto giocare sempre in trasferta.

E proprio in vista della prima casalinga con lo Spezia di domenica 19 settembre, il tifoso Coppola lancerà settimana prossima - su Youtube e social network vari - il videoclip di Leoni siamo Noi del quale proprio in queste ore sta completando il montaggio. «Tutto nasce perché mi sento un cantautore prestato all'avvocatura e non viceversa - sorride il 63enne originario di Spinea, da adolescente promettente calciatore corteggiato dalla Ternana - Ho sempre avuto una passione particolare per gli inni delle squadre di calcio, per me sono tutti belli perché non può non essere tale un pensiero rivolto alla propria città e alla propria gente. Subito dopo la promozione ho respirato un vero e proprio carnevale veneziano arancioneroverde, da qui l'ispirazione mi è venuta naturale».


Coppola per il videoclip ha utilizzato immagini della festa post-Cittadella, cantando nel cuore di Venezia. «Nel testo ho ripercorso l'emozione di una festa popolare inattesa, l'euforia di quei giorni dopo la gioia incontenibile del gol di Bocalon, in pieno recupero, che ha illuminato di grazia celeste una città sfibrata dagli infausti accadimenti precedenti. Questo mood mi è arrivato forte e nell'inno ho cercato di trasferirlo. È un pensiero rivolto all'Unione delle tifoserie, ai giocatori per caricarli, alla città più bella del mondo di cui tutto il mondo si innamora, ma anche alla mia Mestre e al Venezia Fc (l'inno è già stato mandato alla società, ndr). Leoni siamo Noi tifosi uniti dai colori della nostra passione calcistica per un tricolore arancioneroverde inteso non come quantità estetista del colore, ma come appartenenza intima alla storia del Venezia. E ciascuno di noi lo porta nel cuore». Scritto, musicato e cantato da Andrea Coppola, è stato arrangiato da Piercarlo D'Amato e Gabriel Davola. Registrato presso The Garage Recording Studio Mirano di Alex Lazzari, ai cori hanno partecipato Valerio Vian e Maurizio Trionfo.
 

Ultimo aggiornamento: 10:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci