Boati in cielo, poi le sfere luminose: segnalazioni a raffica tra il Friuli e il Veneto

Boati in cielo, poi le sfere luminose: segnalazioni a raffica tra il Friuli e il Veneto

di Alberto Comisso

PORDENONE - Boati nei cieli della Destra Tagliamento e non solo. Si sono percepiti anche nel vicino Veneto, soprattutto nella zona compresa tra Portogruaro e Caorle, a partire dalle 17.30 di martedì. Sin qui nulla di strano - sono in corso esercitazioni militari, con l'impiego degli F16, che proseguiranno anche nei prossimi giorni come aveva anticipato l'Aeronautica militare - ma sono stati diversi i cittadini che si sono trovati di fronte a delle luci particolari. C'è chi dice di averne viste due, c'è chi, invece, di luci ne vrebbe viste tre. 

Sui particolari, però, tutti sono d'accordo: erano di colore giallo, di forma rotonda e si muovevano, una dietro l'altra, molto velocemente. Decine le persone che si sono soffermate ad osservare quello sciame luminoso. Inquietante per qualcuno, affascinante ed emozionante per altri. Non sono mancate le telefonate al numero unico per le emergenze 112, mentre sui social network le segnalazioni si sprecavano. I dubbi, però, non sono stati fugati e difficilmente qualcuno nelle prossime ore riuscirà a dare una spiegazione su quanto è successo l'altra sera. Viene da chiedersi: luci e boati erano collegati o scollegati tra loro? C'era qualcosa che potesse associare i due fenomeni? Difficile, se non impossibile, dare una risposta...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 14 Dicembre 2017, 12:48






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Boati in cielo, poi le sfere luminose: segnalazioni a raffica tra il Friuli e il Veneto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-12-15 15:12:38
Si chiamano Geminidi e sono le stelle cadenti nelperiodo di Santa Lucia come le Perseidi sono quelle intorno al 10 Agosto (S. Lorenzo). Poi l'effetto hostaria amplfica i bagliori....
2017-12-14 19:14:39
Purchè ci sia palesemente la propria volontà, di fronte a una terapia impossibile.