Martedì 11 Settembre 2018, 10:38

Atti osceni davanti a una ragazzina minorenne: assolto, non è reato

Atti osceni davanti a una ragazzina   ​minorenne: assolto, non è reato

di Roberta Brunetti

VENEZIA La ragazzina si era riparata dalla pioggia in un androne. E qui aveva trovato uno sconosciuto che si era calato i pantaloni per masturbarsi davanti a lei. Una scena che l'aveva turbata. Per questo l'uomo, un 28enne di origini albanesi, era finito a processo per atti osceni, per quella particolare ipotesi di reato che coinvolgendo i minori non è stata depenalizzata. In realtà la legge punisce come reato chi commette atti osceni in luoghi frequentati da minori, anche se i minori non ci sono. Ma se il fatto accade altrove - come hanno precisato delle recenti sentenze della Cassazione - il reato non c'è più. E l'atto osceno va punito con una semplice multa. Così
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Atti osceni davanti a una ragazzina minorenne: assolto, non è reato
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 47 commenti presenti
2018-09-12 10:08:15
.... IN FiN dei CONTi...MANOLO NoN ha uCCiso NeSSuNo...
2018-09-11 19:24:53
Ghe vol na stretta...
2018-09-11 18:15:30
Se sei Italiano: Multa da 3mila euro per la pipì in strada. Il papà: "È assurdo" Genova, il papà del liceale multato per aver fatto pipì in strada attacca: "Ha sbagliato, ma è assurdo che si siano presentati a casa mia" E ancora ma solo per Italiani: Secondo la nuova disposizione (v. lo schema di decreto qui sotto allegato), "chiunque, in un luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, compie atti contrari alla pubblica decenza" non sarà più punito con l'arresto fino a un mese o con l'ammenda da dieci a 206 euro, bensì sarà soggetto soltanto ad una sanzione amministrativa pecuniaria, che si rivela piuttosto "salata", andando da un minimo di 5mila ad un massimo di 10 mila euro.
2018-09-11 17:13:50
In un paese civile, l'Albanese sarebbe stato prima arrestato e poi espulso, mentre per il Giudice non esiste pena sufficiente: si condanna da se. Assolvere un atto osceno e traumatico non e' solo un affronto alla ragazza e alla comunità' intera. Nella sostanza, si ritorce contro il giudice stesso rendendo le sue azioni indegne e prive di qualsiasi giustificazione.
2018-09-11 16:48:44
Questa sentenza significa che puoi fare tutte le schifezze che vuoi, ovunque, purché non ci siano minori. Gli adulti dai 18 anni in su devono beccarsi qualsiasi oscenità. I giudici dicono che è legale! Schifezza impunita e dunque autorizzata!!!! Sta scritto così nel Codice Penale????